I designer a casa /9 Dainelli: «Ogni stanza ha nuove funzioni: la cameretta diventa uno studio e il tavolo da pranzo una base per progettare»

«Stiamo cercando di combinare lavoro e famiglia, alternandoci tra fornelli, scuola, progetti e giochi. Il confine tra la sfera professionale e quella personale è diventato più sottile, quindi capita che durante una telefonata di lavoro intervengano i bambini o che ci tocchi interrompere un progetto per metterci a cucinare!», raccontano Leonardo e Marzia Dainelli, insieme […]

I designer a casa /8 Traverso e Brogliato: «Confrontarsi a distanza non è facile ma le nuove idee e le sorprese non mancano»

Come cambia la vita di due designer abituati a lavorare insieme da quasi dieci anni e ora “distanti” a causa dell’emergenza Coronavirus? Lo abbiamo chiesto a Federico Traverso e Alberto Brogliato, che nel 2012 hanno dato vita allo studio BrogliatoTraverso: un laboratorio creativo al servizio della produzione seriale e di molte aziende del design made […]

I designer a casa /7 Palomba: «Lavoro, mi rimetto in forma e mi godo la famiglia»

«Il tempo, è “lui” la vera riscoperta di questa quarantena. Il tempo che ci impone ritmi frenetici e che nella vita reale ci sta mangiando come un cancro, non solo noi ma la società e tutto ciò che la circonda». Roberto Palomba, architetto e designer che con la moglie Ludovica vive e lavora a Milano […]

I designer a casa /6 Salmistraro: «Il parto, la gioia e la solitudine per la famiglia lontana. Ma disegnare mi salva»

Un momento eccezionale in una situazione particolare, difficile anzi difficilissima. Parla piano al telefono, Elena Salmistraro, designer-artista nata a Milano 37 anni fa e madre, per la seconda volta, da appena quattordici giorni del piccolo Ettore. «Che giorni strani, che ore imprevedibili, non avrei mai potuto immaginare tutto questo», racconta, «il parto e l’emergenza virus, la vita […]

I designer a casa /3 Nichetto: «La solitudine ha riacceso il fuoco della creatività»

«Nei giorni del Coronavirus vivere in Svezia, un Paese che non è il mio, mi fa un po’ strano. A Venezia ci sono mia madre, amici, parenti, compagni di lavoro. In questo momento il mio cuore è in Italia, non sapere quando potrò rientrare mi fa stare male». Luca Nichetto, 44 anni, nato a Murano, […]