La Città Insegna

Che cosa possiamo imparare dalla nostra città?In un momento di particolare bisogno di condivisione e comunità, l’Istituto Europeo di Design di Roma propone ai suoi studenti La Città Insegna, un ciclo di lezioni all’aperto riservato agli studenti dei primi anni dei corsi Triennali e della Scuola Master per ritrovarsi in sicurezza fuori dalle aule – […]

Nuovi Corsi di Formazione Continua IED Milano – Una formazione approfondita e intensiva per non smettere mai di imparare

La Formazione Continua di IED Milano si arricchisce di nuovi corsi in formula week-end per fornire approfondimenti ai professionisti dei settori creativi. I nuovi corsi di Formazione Continua si inseriscono all’interno del catalogo IED Milano che comprende più di 50 percorsi di Specializzazione e Formazione Avanzata per i professionisti dei settori Moda, Design, Comunicazione e […]

I migliori del settore, dentro e fuori dall’aula

Mai come in questo momento è importante investire su se stessi, sulla propria formazione e competenze professionali. La rivoluzione più sostanziale portata dall’innovazione tecnologica è sicuramente quella del set di competenze richieste ai professionisti. L’evoluzione esponenziale della tecnologia, il prolungamento delle nostre attese di vita, la crescente necessità di assicurare la nostra sostenibilità finanziaria sono […]

Lego Braille Bricks

“In qualità di educatore, sono certo che i Lego Braille Bricks saranno utili per unire diversi studenti”, afferma Paige Maynard, Paige Maynard, Teacher of the Visually Impaired and Developmental Interventionist at Visually Impaired Preschool Services a Louisville, KY. “Gli studenti con disabilità visive potranno giocare e imparare insieme ai loro coetanei vedenti. I mattoncini portano […]

Cosa possiamo imparare dall’Africa?

A Lagos vivono 22 milioni di abitanti. Diversamente da altre grandi metropoli, molto di loro abitano in nuclei multigenerazionali, di sette/dieci persone in una media di 7,5 metri quadrati. Gli abitanti di Lagos non passano molto tempo in casa, un po’ perché le loro economie, del tutto informali, li portano nelle strade, dove molti lavorano. […]