Il Light Forum di Zumtobel: dove la luce è ricerca

Il percorso architettonico interno è sottolineato da una serie di divani componibili che William Sawaya ha pensato come forti segni plastici e scultorei e che qui, nella loro studiata successione, disegnano una sorta di sentiero di riferimento. Kjetil Trædal Thorsen, founding partner of Snøhetta e Patrick Lüth Managing Director of the Innsbruck Studios affermano a proposito di questo progetto di recupero e riconversione funzionale di uno spazio industriale del dopoguerra: “L’uso degli edifici cambia in parallelo alle nuove modalità lavorative. Nell’ampio padiglione industriale riadattato, si possono allestire laboratori creativi con i clienti e organizzare eventi accessibili al pubblico. I visitatori possono ancora percepire la storia e l’atmosfera dello spazio originale”. Così, insieme all’attenzione rivolta all’interazione tra luce, architettura e persone, anche la memoria del luogo e del vissuto dell’azienda trovano un ruolo chiave nel ridefinire il rapporto tra azienda, città e pubblico globale.

Progetto di Snøhetta - Foto di Faruk Pinjo, Matthias Rhomberg, courtesy Zumtobel

Fonte: https://www.internimagazine.it/architettura/il-light-forum-di-zumtobel-dove-la-luce-e-ricerca/

Autore dell'articolo: internimagazine.it