Impasti creativi

Le fiabe non passano mai di moda

L'accelerazione digitale dovuta alla pandemia ha moltiplicato le piattaforme, frammentandole. Oggi la comunicazione passa obbligatoriamente per un mix coordinato di immagini, carta stampata, digitale e social network, che attingono ai mondi creativi più vari, senza confini di sorta. Neanche tra reale e immaginifico. Come l'identità visiva di MICAM, il Salone di riferimento del settore delle calzature, curata da MM Company, agenzia di consulenza creativa fondata da Manuel Barbieri e Marco Magalini.

L’idea creativa che distinguerà la fiera per le prossime edizioni è #micamtales: una collezione di fiabe rilette in chiave contemporanea. Nel 2020 è andata in scena MICAM in Wonderland, una trasposizione surreale di Alice nel Paese delle Meraviglie, raccontata in due capitoli, a febbraio e poi a settembre, nell'edizione digitale, dove al centro della scena c'era il giardino, punteggiato da torte colorate, elaborate e guarnite da pasticceria. I dolci, che sembrano creati per magia o quantomeno alchimia, sono onnipresenti nelle favole: i bambini sono attratti più spesso da un soffice aroma di zucchero, vaniglia e cioccolato che non da un cibo vero e proprio.

Fonte: https://www.internimagazine.it/design/progetti/pasticceria/

Autore dell'articolo: internimagazine.it