Ripartire da cosa? Il made in Italy lo sa

Facendo il tour degli show-room, da via Durini a Brera e Porta Nuova, è un susseguirsi di geniali trascrizioni estetiche non solo di funzioni, ma di modi di essere, di stili di vita, di desideri e di aspirazioni. Tradurre l’uomo in un oggetto è una competenza che si esprime in mille modi, ma che nell’incanto di un giunto ben risolto, di una scocca disassemblabile (e quindi sostenibile), di una citazione formale ironica, di una cucitura perfetta, si incontra con la meraviglia e, quindi, con la speranza.

Fonte: https://www.internimagazine.it/design/ripartenza-made-in-italy/

Autore dell'articolo: internimagazine.it