Sostenibilità? Ci vuole stoffa

“La sostenibilità è ormai un valore imprescindibile: dopo la fase del dubbio – moda o interesse genuino? – è arrivato il mercato a richiederla mettendo fine al dibattito”, dice Gian Paolo Venier, art director dell’azienda friulana Abitex che a breve presenterà un nuovo tessuto dalle proprietà elastiche di un chewing-gum (da qui il nome, B-Chew) che lo rendono perfetto per rivestire sedute haute couture.

B-Chew nasce dal riciclo del Pet, dopo una sofisticata ingegnerizzazione che lo rende perfetto indoor e outdoor: “Non soltanto arriva dalla plastica il tessuto, ma anche il filo, per evitare il paradosso di cucire un materiale di pregio con un altro di qualità diversa”. Una scommessa vinta sotto il piano della ricerca, e, cosa non scontata, dell’estetica: “Il Pet non ci ha impedito di realizzare B-Chew in palette che una serie di aziende a cui lo abbiamo mostrato in anteprima hanno già apprezzato”.

Fonte: https://www.internimagazine.it/approfondimenti/inchieste/tessuti-sostenibilita/

Autore dell'articolo: internimagazine.it