Luce e natura. Le atmosfere oniriche di Catellani & Smith

Luce e natura. Le atmosfere oniriche di Catellani & Smith

Catellani & Smith, More F

Nel verde di giardini, terrazze e balconi si accendono le luci outdoor di Catellani & Smith. Una collezione di lampade che si integra nella natura, arricchendola di luce e diventandone parte stessa.

Come frutti spontanei che crescono tra siepi e cespugli, i modelli della linea More si caratterizzano per il diffusore in vetro dalla superficie volutamente irregolare, disponibile nelle tre diverse finiture, trasparente, ambra e verde, e in tre differenti tipologie. More, infatti, può essere a sospensione per illuminare pergole o porticati, oppure da appoggio, nella versione More 0, adagiata su un manto verde; o ancora da terra, con il modello More F che, con il suo stelo in metallo zincato, sembra nascere come un fiore in vasi e fioriere.

Catellani & Smith, More O

La linea Sypha, invece, richiama alla memoria il fusto allungato e robusto delle canne di bambĂą, per l’illuminazione di vialetti da giardino o tra ciuffi di piante rigogliose. Sono tre i modelli che la compongono, SyphaseraSyphasfera e Syphaduepassi, tutti disponibili nella sola versione da terra.

Catellani & Smith, Syphasera

Infine, MedousĂŞ, che si mimetizza tra la vegetazione con le sue finiture verde o trasparente. La particolaritĂ  di questa creazione risiede nel vetro di tipo artigianale che compone il corpo illuminante. Il vetro, infatti, prima del suo completo raffreddamento viene modellato a mano con cura per ottenere la forma desiderata. Il modello da terra MedousĂŞ F è formato da due coppe di vetro dalla texture irregolare, suddivise da un elemento-anello in ottone (nella versione trasparente) e in alluminio (nella versione in verde). Mentre, per installazione a parete, MedousĂŞ W  si distingue per un’asta in ottone che attraversa il corpo illuminante.

Catellani & Smith, Medousê F

Fonte: https://design.pambianconews.com/luce-e-natura-le-atmosfere-oniriche-di-catellani-smith/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com