Eres, la collezione sostenibile di Paola Lenti

Eres, la collezione sostenibile di Paola Lenti

Paola Lenti, piattaforma sospesa della serie 'Shibui', design Francesco Rota

Lino, canapa, bambù, rafia, igusa, abaca: questi i materiali scelti e selezionati per gli arredi di ‘Eres’, la nuova collezione 2021 di Paola Lenti. Sostenibilità ambientale ed equilibrio ecologico, recupero e utilizzo di materiali rinnovabili, ottenuti grazie a un accurato controllo della filiera e a tecniche di coltivazione e produzione tradizionali, sono i concetti che hanno determinato la decisione di attribuire alla collezione il nome ‘Eres’, a cui nell’Antico Testamento si attribuiva il significato di terra.

La nuova collezione propone così elementi d’arredo progettati e costruiti prediligendo piante erbacee e arbustive a crescita stagionale, impiegati senza interventi chimici e trattati in modo da esaltare le loro intrinseche caratteristiche.

Le nuove sedute disegnate da Francesco Rota si distinguono per le tenui tonalità cromatiche. ‘Frei’ comprende un divano tre posti ed elementi componibili costituiti da una struttura in pannelli di bambù e ampi cuscini di seduta e schienale. Il rivestimento è disponibile in tessuto di lino o canapa. Completano la serie tavolini di servizio di dimensioni e altezze diverse: sulle basi, prodotte nello stesso materiale usato per le sedute, poggiano piani in doghe di bambù, in Venice o in Opus, cemento naturale decorato con tessere in vetro.

‘Vespucci’ include, invece, una poltrona e divani composti da un’intelaiatura in legno di sassofrasso a cui viene calzato un rivestimento strutturale prodotto intrecciando uno spago di lino, che all’occorrenza può essere facilmente rimosso. I cuscini di seduta e di schienale sono tutti rivestiti con tessuti di lino o canapa.

Poltrona e chaise longue formate da grandi cuscini di seduta e schienale rivestiti con tessuti di lino o canapa appartengono alla serie Hiro’. I cuscini sono sostenuti da una struttura di legno di sassofrasso divisa in due elementi indipendenti: uno è l’appoggio a terra del cuscino di seduta, l’altro, che costituisce lo schienale, può essere posizionato a due altezze: una più comoda per la lettura, una dedicata al relax.

‘Shibui’ e ‘Shibusa’ sono, infine, poltroncine e chaise longue composte da una struttura di bambù tornito su cui poggiano piani di seduta differenti: quello di ‘Shibui’ è formato da bacchette di bambù legate da un nastro in juta, quello di ‘Shibusa’ da un tatami in igusa prodotto utilizzando questa fibra naturale sia per le superfici esterne sia per le bacchette che ne costituiscono l’imbottitura. La serie ‘Shibui’ comprende anche un’ampia piattaforma, appoggiata a terra oppure sospesa, completata da materassini rivestiti con tessuti in lino o canapa.

Fonte: https://design.pambianconews.com/eres-la-collezione-sostenibile-di-paola-lenti/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com