Le possibilità di un’isola

Un progetto totale, ‘dal cucchiaio alla città’, avremmo detto una volta, e realmente mimetico, nel senso che riproduce come in un racconto, e con una minuziosità appassionata, la natura dell’isola, le sue manifatture e le sue tradizioni in uno spazio di oltre due ettari, di cui 4500 metri quadrati indoor. Il mandato della proprietà, spiega Venier, era di dar vita a un resort di lusso sobrio e raffinato, non eccessivamente decorato ma accogliente. “Ha affascinato i proprietari la mia idea di sviluppare un progetto che avesse una forte connessione con il territorio. Spesso accade che gli attori di una scena siano inconsapevoli della bellezza che li circonda e finiscano attratti da suggestioni lontane. Rendersi conto che le tradizioni del luogo sono elementi fondamentali spesso è un passo che va guidato.

Fonte: https://www.internimagazine.it/progetti/architettura-interni/le-possibilita-di-unisola/

Autore dell'articolo: internimagazine.it