Foscarini riprogetta ‘Caboche’

Foscarini riprogetta ‘Caboche’

Foscarini, 'Caboche Plus' a sospensione (ph. Massimo Gardone/Azimut)

Nata nel 2005 e oggi completamente riprogettata, ‘Caboche’ si evolve e diventa ‘Caboche Plus’. Grazie a nuove tecnologie, a una componente illuminotecnica rinnovata e a un ulteriore sforzo di semplificazione, Foscarini sviluppa i concetti fondativi del progetto originario di Caboche, aggiungendo ancora più trasparenza, luminosità e leggerezza.

Le nuove sfere, ripensate con una maggiore sezione della base per aumentarne brillantezza e trasparenza, si montano ora sui nuovi archetti a zig-zag, progettati per non schermare la luce e scomparire alla vista una volta inserite le sfere. Il nuovo sistema di aggancio ‘a baionetta’ delle sfere ne libera la brillantezza, rendendo impercettibile il punto di innesto, e ne semplifica l’inserimento, garantendo assoluta stabilità con un semplice click. Una volta montate, le sfere sembrano così galleggiare nel vuoto, garantendo alla lampada un suggestivo effetto di trasparenza.

Il nuovo gruppo luce bifacciale a LED garantisce efficienza energetica, con una riduzione del consumo fino al 40% rispetto alle precedenti versioni, lunga durata nel tempo e un’illuminazione ancora più intensa. È disponibile, inoltre, la versione a sospensione ‘Tunable white’ che con un’applicazione Bluetooth consente di modulare a proprio piacimento la temperatura colore della luce, da 2700 a 5000K.

Quella di Caboche Plus è una famiglia di lampade dal forte impatto visivo che comprende le varianti a sospensione, tavolo, parete e soffitto. Accanto alla tradizionale versione trasparente, viene proposta inoltre una nuova sfumatura di grigio.

Foscarini, ‘Caboche Plus’ da tavolo (ph. Massimo Gardone/Azimut)

Fonte: https://design.pambianconews.com/foscarini-riprogetta-caboche/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com