Il gioco degli opposti nella poltrona di Désirée

Il gioco degli opposti nella poltrona di Désirée

È la prima poltrona che porta la firma di Matteo Thun e Antonio Rodriguez, con cui Désirée collabora da tempo. Si tratta di ‘Rito’, la nuova seduta che gioca sulla combinazione tra la leggerezza ed essenzialità della struttura in tondino metallico e la morbidezza e generosità dell’imbottitura su cui accomodarsi.

La sua silhouette sembra volare, la forma è compatta e delicata allo stesso tempo. Le linee pulite e la struttura in metallo superleggera sono contrastate da un morbido cuscino, che le conferisce un aspetto semplice, ma elegante. L’intrigante gioco degli opposti prosegue se la si guarda da diverse angolazioni: solida e protagonista dello spazio se osservata da davanti, risulta sottile e affusolata se apprezzata lateralmente.

Una poltrona pensata per offrire comfort sia per una pausa lunga che per una breve: l’inclinazione dello schienale, orientato all’indietro, le conferisce un aspetto avvolgente, che invita al relax. La sua versatilità di fruizione, inoltre, è data anche dai volumi compatti e dall’assenza di braccioli, che la rendono adatta a ogni tipo di spazio, anche i meno ampi.

Disponibile in diversi colori, tessuti e pelle, la seduta di ‘Rito’ è in piuma e poliuretano a densità differenziata con sistema di sostegno a doghe, in fodera di tela antipiuma, ‎completamente sfoderabile. La base metallica è verniciata in color opaco bronzo.

Fonte: https://design.pambianconews.com/il-gioco-degli-opposti-nella-poltrona-di-desiree/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com