Il ruolo del Marketing Data Specialist: intervista a Claudio Speciale

Oltre ad essere docente al corso in Web Communication: User Experience / SEO / Multimedia, Claudio riveste il ruolo di Marketing Data Specialist come freelance, al fianco di web agency e aziende private di respiro nazionale. Il suo obiettivo è quello di individuare opportunità di miglioramento nei processi e nelle strategie di marketing digitale, utilizzando approcci data-driven.

In che modo è diventata fondamentale nella filiera web il ruolo della Web Analytics?

Possiamo dire che la Web Analytics, in qualche modo, è sempre stata fondamentale nella filiera web. Basare le proprie intuizioni su quei dati che rappresentano il comportamento delle persone, più precisamente dei clienti reali o potenziali, ci permette di avere intuizioni migliori e prendere, di conseguenza, decisioni migliori. Se volessimo fare un riferimento più preciso guardando l’Italia, ciò che sta cambiando molto rapidamente è, da una parte, la consapevolezza delle aziende verso l’utilità della Web Analytics e, dall’altra, la continua evoluzione delle tecnologie connesse.

Come si svolge la tua giornata tipo e cosa ami di più del tuo lavoro?

La cosa che amo di più è la sensazione che si prova nel rendersi conto di essere stati un valore aggiunto in un team di persone. Questo avviene dopo aver individuato varie opportunità di miglioramenti, per esempio in una strategia di marketing digitale o nello sviluppo di business di una giovane startup. Nel rispondere invece alla domanda sulla giornata tipo, potrei avere qualche difficoltà. Come freelance mi trovo quasi sempre ad affrontare realtà uniche, progetti unici e sfide uniche. In altre parole, nessun giorno è uguale al precedente. La gestione del tempo diventa un aspetto molto difficile e lo stesso vale nel cercare di definire una giornata tipo. L’unico vero aspetto che si ripete giorno dopo giorno è la necessità e il piacere, di restare aggiornati e apprendere cose nuove.

Quali sono le piattaforme/tool che un Data Specialist dovrebbe saper padroneggiare?

Nel mercato è presente un numero incredibilmente vasto di strumenti, che è sicuramente destinato a crescere ulteriormente nei prossimi anni. Il mio consiglio è quello di comprendere il ciclo di vita dal dato. Possiamo semplificare questo ciclo parlando di raccolta e immagazzinamento dei dati, poi dobbiamo analizzarli e in fine è necessario saperli visualizzare in modo efficace. Abbiamo bisogno di tool specifici per ogni singola fase ed è per questo che nel modulo Analytics, qui in IED, abbiamo deciso di dare particolare attenzione alla suite di strumenti fornita da Google. Gli strumenti di Google hanno un alto livello di integrazione, sono molto potenti e prevedono delle versioni gratuite perfette per PMI e studenti.

Il tuo lavoro fonde un mix di competenze tra Marketing, Informatica, Statistica ed Economia. Quale è la più necessaria e – eventualmente – cosa manca all’appello?

Che dire! In qualità di Marketing Data Specialist non posso che mettere al primo posto il Marketing. Tuttavia, in secondo luogo dobbiamo considerare il peso e l’importanza che ricopre la Statistica. Per quanto riguarda l’Informatica, la continua evoluzione delle tecnologie aiuta a colmare molti gap. In ogni caso la diversità nelle competenze di ogni singolo individuo aiuta a creare team di professionisti multidisciplinari. Cosa manca all’appello? La Psicologia, senza dubbio.

Con quale formula hai reso “appealing” una materia più scientifica come la tua, in un contesto creativo per eccellenza come quello di IED?

Devo ammettere che questa è la sfida più grande che sto affrontando in questo momento. I singoli studenti possono presentare diversi gradi di attrazione naturale e motivazione verso materie di questo genere, soprattutto ricordando nuovamente il contesto creativo in cui siamo. La formula prevede di alternare lezioni teoriche con quelle più tecniche, aggiungendo un pizzico di sfida e divertimento. L’insieme di questi elementi ha l’obiettivo di far germogliare curiosità e interesse verso la materia nella mente di talenti dal background unico.

Fonte: https://www.ied.it/blog/il-ruolo-del-marketing-data-specialist-intervista-a-claudio-speciale/75938

Autore dell'articolo: ied.it