CAR DESIGN IN LOCKDOWN – LOWIE VERMEERSCH, GRANSTUDIO

Credi che questo modo di lavorare influenzerà i prodotti del futuro?

Ogni cambiamento così radicale lascia inevitabilmente un segno, ma al momento non vedo ancora qualcosa di tangibile sui prodotti come contenuto stilistico. Forse è perché stiamo lavorando ancora a progetti che hanno preso forma prima della chiusura. Sarà interessante vedere come cambierà la concezione dell’utilizzo dello spazio urbano, un campo in cui noi siamo molto attivi. In questi giorni osserviamo un cambiamento di comportamenti dell’uomo nell’ambiente cittadino, chissà che non possa essere motivo di nuove idee e progetti. Sarebbe un peccato sprecare questo momento per non riflettere sulle possibili evoluzioni dell’urbanizzazione.

Utilizzate strumenti di lavoro specifici presi dallo studio o potete fare tutto con i normali PC?

Molti dei nostri designer hanno avuto l’opportunità di smontare completamente la postazione di lavoro in studio e rimontarla nelle loro case. La gestione di grandi file e immagini ad altissima risoluzione renderebbe impossibile il lavoro su un normale computer o tablet come quelli che si usano nella vita privata.

Credi che questo periodo di chiusura possa influenzare la creatività di un designer?

E’ una domanda a cui è difficile rispondere in maniera oggettiva, ognuno di noi è diverso nel modo di reagire. Tuttavia, a livello generale, certamente l’ispirazione di ciascuno di noi è alimentata dai fattori esterni più disparati e nel mio caso specifico è stimolata da viaggi, incontri ed esperienze. Questo però è un momento di riflessione importante: quando tutto ripartirà dovremo fare tesoro di tutto ciò che ci è venuto in mente in questi giorni.

Fonte: https://autodesignmagazine.com/2020/04/car-design-in-lockdown-lowie-vermeersch-granstudio/

Autore dell'articolo: autodesignmagazine.com