Ispirazione modernista per Desalto

Ispirazione modernista per Desalto

Proposta "Aria"

Per l’edizione 2020 Desalto si presenta attraverso un allestimento, a cura degli architetti Calvi & Brambilla, che si ispira alla casa modernista.
L’architettura dello spazio espositivo si snoda su una pianta suddivisa in cinque aree, separate e scandite da muri e setti leggeri, con pannelli sospesi caratterizzati da differenze materiche e variate cromie. In questi ambienti, dining, living, outdoor e atelier, i prodotti più nuovi, dopo il debutto dell’aprile scorso a Milano, si esprimono con grande efficacia.

MM8, design Guglielmo Poletti, il tavolo laccato con top in alluminio dello spessore di 8mm e doppia base cilindrica rivestita in lamiera d’alluminio. Void, la famiglia di tavolini e console, dai volumi puri, solida e insieme leggera, firmata da Guglielmo Poletti.

Strong, design Eugeni Quitllet, la collezione composta da tavolo da pranzo, tavolo bar, sedia e sgabello (questi ultimi disponibili anche nella versione outdoor) dove protagonista assoluto è il tubo di acciaio curvato. Aria, progettata da Atelier Oi, la confortevole lounge chair in tessuto a rete, dall’ apparenza eterea, quasi immateriale.

E ancora Mun, disegnata da Mario Ferrarini, la poltroncina dalle linee avvolgenti, che riprende la geometria perfetta di una luna piena. E, Infine, Step, design Nendo, il sistema di librerie definito dalla semplicità di linee e volumetrie leggere.

Fonte: https://design.pambianconews.com/ispirazione-modernista-per-desalto/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com