Il fuoco secondo Geldmacher

«Se penso ad una caverna di notte illuminata da un fuoco ho immediatamente una sensazione di socialità, sicurezza, calore. Sono queste le sensazioni che volevo evocare con Reflex». Descrive così Michael Geldmacher l’ispirazione che ha fatto nascere la sua nuova stufa a pellet disegnata per Mcz. A distinguere questo progetto è la fiamma poiché ne è protagonista anche se il suo bagliore è nascosto. Infatti il designer tedesco gli affida un ruolo soprattutto emozionale: il fuoco non si vede direttamente ma si sente. A celarlo una porta a lame verticali dalle quale si coglie uno scintillio sempre diverso in base all’angolo di visione. Reflex si comanda tramite app e grazie alla sua profondità di appena 31 centimetri è ideale anche in ambienti piccoli o in zone della casa particolarmente ridotte come i corridoi.

Fonte: https://design.repubblica.it/2019/12/06/il-fuoco-secondo-geldmacher/

Autore dell'articolo: Design Repubblica.it