L’Ossimoro Plastico di Murano arriva anche su Vogue Talents

Ha conquistato la giuria di Milano Moda Graduate a giugno, con il suo “Ossimoro Plastico”, ma non solo. Quella sera, a Base Milano, lo aveva notato anche Zerina Akers, stylist personale di Beyoncé, tanto che un paio di scarpe di Murano, in passerella a Milano, è stato richiesto qualche settimana dopo per essere indossato dalla performer nel videocplip di “Spirit”.

Francesco Murano – 22enne di Buccino (Salerno) – le carte in regola per distinguersi le ha tutte. E Sara Maino – con lo staff di Vogue Talents – le ha notate subito: la pubblicazione speciale di Vogue a settembre, dedicata ai talenti delle più prestigiose scuole di moda internazionali, lo mostra sul numero in edicola, con due capi della sua collezione di tesi. Del resto, la Head of Vogue Talents, aveva avuto modo di conoscerlo già durante lo IED Graduates Fashion Show 2019, a Palazzo Castiglioni, premiandolo con la menzione speciale Franca Sozzani.

Ossimoro Plastico nasce da una indagine filosofica, tradotta poi in estetica e materia, da poter indossare nella quotidianità: “Sono partito analizzando me stesso, analizzando i miei contrasti nelle personalità per provare a raccontare qualcosa di universale, in cui tutti si potessero riconoscere. Ho voluto affrontare gli opposti a livello introspettivo, uno studio dell’apollineo e del dionisiaco (Nietzsche) che sono alla base dello spirito umano e che unendosi creano un’armonia unica e individuale” raccontava Francesco proprio a Vogue due mesi fa.

Malgrado i successi, Francesco non si è montato la testa, e guarda a quanto c’è ancora da apprendere: “Voglio imparare come lavorare l’alta moda o la couture per fare qualcosa da indossare ogni giorno, voglio poter far equilibrare la mia razionalità e irrazionalità per trovare anche un’armonia e, infine, creare qualcosa di bello”. 

Fonte: https://www.ied.it/blog/lossimoro-plastico-di-murano-arriva-anche-su-vogue-talents/64320

Autore dell'articolo: ied.it