Materia Independent Design Festival, Catanzaro

Identità: da questa parola partono i lavori che condurranno alla IV edizione del Materia Independent Design Festival, tra i più importanti festival sul design in Italia, ideato e organizzato da Officine AD degli architetti catanzaresi Domenico Garofalo e Giuseppe Anania. Materia si svolgerà a Catanzaro dal 19 al 22 settembre 2019, con uno speciale pre-opening il 18 settembre. Il cuore della manifestazione sarà il Complesso Monumentale del San Giovanni. Gli eventi coinvolgeranno anche le Gallerie sotterranee del San Giovanni, l’Ex-Stac, il museo Marca e il Parco della Biodiversità-Parco Internazionale della Scultura e altri luoghi identitari del capoluogo calabrese.
Il primo anno era la scommessa, il secondo l’approfondimento, il terzo la conferma con circa 10 mila presenze. Il 2019 per  MATERIA sarà la svolta, in termini di maturità e contenuti.
A firmare la IV edizione, come direttore artistico, sarà il designer calabrese conosciuto sulla scena internazionale Antonio Aricò, espressione del vero senso del progettare italiano, fusione tra artigianato, design e poesia, creatore di oggetti iconici, consulente per aziende leader nel mondo come Seletti, Alessi e Barilla e conosciuto per “le storie e i racconti oltre il progetto”.
E allora, con Aricò sarà MATERIA – “OLTRE DESIGN”, tema-espressione chiave di questa edizione: un vero e proprio viaggio nel TEMPO per esaltare le storie e le tradizioni; TEMPO-Evoluzione, cambiamenti e storie antiche che rinascono fresche tra le strade, le “rughe” del capoluogo della Calabria, centro del Mediterraneo. Artcraft Design, Tempo e Materia, ossia l’imperfezione che è bellezza. Oggetti consumati dal sole, dal  mare e il fascino di una TERRA, la Calabria, che merita di essere narrata con nuova dignità. Il lavoro di giovani designer provenienti da tutta Italia, le storie raccontate da noti designer internazionali, talk, laboratori, workshop, esposizioni ed eventi serali, sono i momenti che scandiranno la IV edizione del Materia Design Festival, in un mélange tra passato e contemporaneo. Una sezione di MATERIA sarà dedicata al ricordo di Alessandro Mendini, da poco scomparso, tra i più importanti designer del Novecento che ha regalato al quartiere marinaro di Catanzaro il mosaico più lungo del mondo.

Qual è la specificità della design week di Catanzaro?
MATERIA Independent Design Festival è un progetto dedicato alla regione Calabria e al Mediterraneo. La mission è creare connessioni tra l’esperienza dell’artigianato e la capacità di innovazione del design, per la progettazione di prodotti con origini radicate nella tradizione mediterranea, ri-pensati verso il futuro. È caratterizzata da una combinazione di attività culturali e interattive sviluppate con un linguaggio fortemente riferito al territorio: design exhibition, talk, workshop, eventi serali, installazioni, con ospiti internazionali e atmosfere sperimentali, tra tradizione e innovazione. L’obiettivo è quello di creare una rete che mappa il mondo del design autoprodotto e dell’artigianato, avviando processi di valorizzazione dei prodotti e del territorio con un forte valore identitario, puntando sulle specificità locali con un’anima mediterranea.

Quando si pensa al Sud non sempre si pensa al design. Come nasce la vostra design week, quando nasce, chi l’ha voluta e chi è il curatore?
MATERIA Independent Design Festival è nato nel 2016 e quest’anno è giunto alla IV edizione. Un progetto ideato da Officine AD dagli architetti Domenico Garofalo e Giuseppe Anania che dopo i percorsi universitari e di vita lontani dalla propria città decidono di rientrare e rimanere in maniera convinta inventandosi un nuovo format sul design in una terra in cui l’argomento è stato sempre poco trattato e ha sempre poco inciso. Nasce così una grande sfida, Materia Independent Design Festival.
La Calabria e il Sud Italia sono luoghi in cui si ricerca il valore simbolico e identitario degli oggetti. Un “oggetto” non è mai solamente un “oggetto”, ma racconta una storia. Attraverso le numerose attività che la caratterizzano Materia vuole raccontare e incidere su questa storia. La Calabria è lontana dai brand e dalle grandi aziende, quindi si è deciso di puntare sul design indipendente, autoprodotto o prodotto da artigiani locali che si contaminano con designer nazionali e internazionali per creare un nuovo “prodotto” capace di fare il “salto” in tutta la filiera. Il Festival si svolge a cadenza annuale nella settimana centrale di settembre a Catanzaro, capoluogo della regione Calabria. Nelle prime tre edizioni ha registrato importanti numeri e grande rilevanza sui più prestigiosi media e riviste nazionali di settore, imponendosi velocemente come uno dei progetti di riferimento nel Sud italia in materia di Design.

Ci raccontate il legame con il territorio, con gli artigiani, le aziende e i designer locali?
Crediamo sia di fondamentale importanza il concetto di territorio e il doppio significato del fare. Il design che vogliamo mettere in luce e promuovere è quello che parte dall’identità dei nostri luoghi specifici e dalle peculiarità del Mediterraneo- odori, sapori, materiali, linguaggi, suggestioni- che solo qui esistono, creando un ponte tra fare ideativo e fare produttivo. Da qui partire per promuoverne lo sviluppo della produzione e del mercato del territorio, aumentando l’appeal della nostra terra ricca di potenzialità e piena di artigiani che basano il loro lavoro su tecniche e processi unici, radicati nella cultura dei luoghi, nella memoria e nelle tradizioni tramandati per generazioni. Spesso queste tecniche derivano da contaminazioni con altre culture, anche antiche, dando origine a quella che oggi potremmo chiamare “influenza stilistica” dei luoghi, che se non indirizzate verso nuove forze e canali rimarranno sconosciuti. Un patrimonio di conoscenze e tecniche che non va disperso ma canalizzato verso nuovi scenari con una nuova visione. Materia nelle prime tre edizioni ha fatto contaminare designer nazionali e internazionali con aziende e artigiani locali per la realizzazione di prodotti dal design evoluto, rielaborando in maniera innovativa, con un linguaggio e una visione contemporanea, i prodotti e le tecniche tradizionali calabresi e del mediterraneo. Tenendo conto di tradizioni e territorio la sfida è stata quella di progettare dei prodotti esportabili in tutto il mondo con l’obiettivo di aumentare l’appeal della regione, raccontando la cultura della Calabria in maniera eclettica.

Fonte: https://design.repubblica.it/2019/03/18/materia-independent-design-festival-catanzaro/

Autore dell'articolo: Design Repubblica.it