Nendo per Atelier Swarovski Home

Chi ha familiarità con il design e lo stile di Nendo ritroverà in questi lavori firmati per Atelier Swarovski Home la sua filosofia di progettare il movimento attorno all’oggetto.

E così è la natura, in tutta la sua bellezza e potenza, a ispirare lo studio giapponese nella collezione di vassoi Soft Pond che ricordano piccoli stagni. Lo studio giapponese è riuscito a creare l’illusione della profondità sovrapponendo dischi in cristallo blu o verde smeraldo di varie dimensioni, un mix di spessori che permette di ottenere una gamma di diverse sfumature perché più il lago è profondo e più è scuro il suo colore. Nendo simula perfino il moto dell’acqua: la superficie superiore è stata trattata con la tecnica del decapaggio acido per creare una superficie irregolare con una lieve pendenza verso il centro.

Anche nel progetto Tangent il movimento è fondamentale. Una struttura a forma di cubo contiene varie combinazioni di dischi di cristallo e anelli di metallo che funzionano in diversi modi. A seconda della posizione, direzione e dimensione degli anelli l’oggetto si trasforma in portacandele, vaso, vassoio o specchio. Ogni telaio è arricchito da un cristallo a taglio piatto: la bellezza del fiore o la fiamma tremula di una candela possono essere guardati attraverso di esso che ne esalta la bellezza.

Fonte: https://design.repubblica.it/2019/02/21/nendo-per-atelier-swarovski-home/

Autore dell'articolo: Design Repubblica.it