ORGATEC di Colonia: 10 novità dalla fiera dell’office

“Creativity Works”: questo il motto, intraducibile in italiano, che ha ispirato l’ultima edizione della fiera ORGATEC di Colonia, la biennale dedicata all’arredo office. Il tema esplorato da quasi settecento espositori, un settimo dei quali italiani, è stato “New Visions of Work”, le nuove esigenze e prospettive imposte dall’evoluzione del mondo del lavoro. Pensate per migliorare il comfort e incoraggiare la creatività all’interno degli uffici tradizionali, dei co-working e degli home office, le soluzioni di design puntano a ridurre gli ingombri e massimizzare l’adattabilità.

Poltrona Frau ha portato all’ORGATEC arredi reinterprati alla luce di un concetto polivalente delle aree direzionali, che diventano simili alle zone living domestiche o lounge di alberghi internazionali: ambienti in cui arredi di dimensioni contenute convivono con eleganti sedute presidenziali, esaltate da finiture preziose. Il sistema di scrivanie Jobs, firmato da Rodolfo Dordoni, torna in versione più piccola (183 cm di lunghezza) nei modelli President ed Executive Desk, attrezzati con contenitore. Assieme alle poltrone Downtown di Jean-Marie Massaud e Assaya di Satyendra Pakhalé, rinnovate dai tessuti Hallingdal e Tonus Meadow di Kvadrat.

poltrona-frau-jobs-desk-orgatec

Vitra si è ispirata a una concezione olistica degli spazi di lavoro, capace di generare una sensazione di benessere e comfort che possa poi agire sulla creatività e produttività. Al centro di questa visione, accanto a creazioni di Antonio Citterio, Alberto Meda e Konstatin Grcic, il sistema Cyl di Ronan ed Erwan Bouroullec.

“Con le nuove tecnologie che ci permettono di lavorare ovunque e in qualsiasi momento, la fine dell’ufficio tradizionale è stata preconizzata più volte. Eppure l’ufficio non è ancora scomparso. Perché? Perché il bisogno di scambi e interazioni diretti e reali resta, ininterrottamente, e anzi sta perfino crescendo parallelamente all’aumento di applicazioni virtuali” – Nora Fehlbaum, Ceo di Vitra, a Designboom

Così, i Bouroullec mettono a punto tavoli e sedute versatili dalle finiture lignee che creano un’atmosfera accogliente, domestica, lontana dalla sterilità dei soliti uffici.

cyl-bouroullec-vitra-orgatecAnche la collezione Openest di Patricia Urquiola per Haworth è stata progettata col fine di “ristabilire il naturale benessere fisico, emotivo e cognitivo che consente agli individui di operare al meglio”. Gli arredi lounge, dai tavoli Spring ai pour Chick e ai divani Feather, sono raccolti in spazi intimi e al tempo stesso aperti dai pannelli tessili Plume, caratterrizzati dalle inconfondibili linee morbide della designer spagnola. 

openest-conference-booth-patricia-urquiola-haworth-orgatec

I prodotti Thonet si ispirano all’idea di “Residential Workspace” e sono quindi adatti al tempo stesso ad ambienti d’ufficio e domestici. Pratici e belli da vedere: come la lavagna fonoassorbente Canor, novità 2016, che attutisce i rumori e può essere usata come bacheca ed elemento separatore.

thonet-canor-orgatec

O la poltroncina club S 830 di Emilia Becker, che per l’occasione è stata munita di tavolino-scrittoio opzionale.

All’ORGATEC per la prima volta, Kristalia vi ha presentato in anteprima la poltroncina impilabile LP, progettata da LucidiPevere a dieci anni dal successo di Plana: un arredo che, come suggeriscono le iniziali (acronimo per Long Playing) si augura di essere durevole, senza rinunciare a una forte personalità.

kristalia-LP-orgatec

Porta la firma di Patrick Norguet la seduta imbottita Vic, presentata da Pedrali assieme al sistema modulare Social Patrick Jouin e alla collezione Babila di Odo Fioravanti.

pedrali-orgatec-2016L’elevata funzionalità e innovazione tecnologica caratterizzano anche le proposte di Arper, progettate all’insegna del “Soft Contract”. A partire dalla serie di pannelli fonoassorbenti Parentesit di Lievore Altherr Molina: singoli elementi rotondi, quadrati e ovali in versione freestanding o da parete, da equipaggiare con casse acustiche e soluzioni di illuminazione, entrambe controllabili tramite un’app dedicata.

arper-parentesit-orgatec

Tornano poi, con nuove finiture in pelle e in plastica opaca in una palette desaturata e sofisticata, Catifa 46 e Catifa 53.

arper-catifa-46-orgatec

arper-catifa-53-orgatec

A ORGATEC non potevano mancare gli apparecchi di illuminazione. Come la futuristica lampada Discovery di Artemide, il cui design essenziale ma di sicuro effetto sposa una superfice in PMMA trasparente con una strip LED di ultima generazione.

artemide-discovery-orgatec

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere le ultime tendenze del design e i consigli per arredare dei nostri esperti e per non perdere le nostre esclusive promozioni riservate!

Possiamo aiutarti? Il nostro servizio di progettazione è a tua disposizione per aiutarti ad arredare la casa con un unico stile: il tuo. Contattaci via mail a [email protected] o telefonando al numero +39.090.6258945.


Fonte: https://shop.mohd.it/it/magazine/orgatec-colonia-dieci-novita-fiera-office/

Autore dell'articolo: mohd.it