Bologna, al via la 38ª edizione del Cersaie!

27/09/2021 - Dopo il posticipo e in seguito l'annullamento definitivo dell'edizione 2020 a causa dell'emergenza sanitaria, Cersaie, la più importante manifestazione fieristica mondiale della ceramica e dell’arredobagno, oggi torna a popolare la Fiera di Bologna fino al 1° ottobre 2021.

Se da un lato l’esposizione di quest’anno segnerà il ritorno della fiera fisica, nel rispetto dei più stringenti protocolli di sicurezza, dall'altro la fiera punterà anche sull'esperienza online. Il medesimo parterre degli espositori sarà infatti protagonista di una partecipazione online attraverso l'edizione d'esordio di Cersaie Digital.

Il Salone Internazionale della Ceramica per l'Architettura e dell'Arredobagno occupa integralmente, in questa edizione, i 15 padiglioni del Quartiere Fieristico di BolognaFiere, dove sono presenti 623 espositori, il 38% dei quali esteri, provenienti da 28 nazioni. 

Moltissimi gli eventi e gli appuntamenti in calendario per questa nuova edizione.

Nell'ambito di 'costruire, abitare, pensare' è allestita la prima mostra dedicata ai progetti del gruppo di giovani architetti coinvolti da Renzo Piano nel progetto G124, dal nome dello studio del senatore a vita a Palazzo Giustiniani. Il G124 è il gruppo di lavoro costituito da giovani architetti che hanno il compito di produrre studi di “rammendo” di periferia durante un anno di lavoro. La mostra G124 Renzo Piano: il rammendo delle periferie. Un viaggio tra le periferie italiane, allestita all’interno del Contract Hall, al Padiglione 18, presenta una selezione dei progetti realizzati dal 2014 con un focus su quelli ora in via di realizzazione a Modena, Padova e Palermo.
All'inaugurazione della mostra, prevista per martedì 28 settembre ore 10.00, segue una conferenza dedicata a G124 alle ore 11.00 presso il Palazzo dei Congressi dal titolo "La bellezza salverà il mondo e lo salverà una persona alla volta. Una persona alla volta, ma lo salverà. L'esperienza del G124 Renzo Piano ‘Il rammendo delle periferie’”.  All’incontro intervengono Matteo Agnoletto, Docente del Dipartimento di Architettura dell'Università di Bologna e tutor del G124 Bologna, Edoardo Narne, Docente Composizione Architettonica e Urbana presso l'Università di Padova, Edoardo Tresoldi, artista e a Stefano Mancuso, Docente e Direttore del Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale Università di Firenze.
 
All’interno del Padiglione 18, accanto a G124 Renzo Piano, sono allestite anche le mostre dedicate a La Ceramica e il Progetto e al Ceramics of Italy Tile Competition, i concorsi di architettura dell’industria ceramica italiana e Cersaie che premiano le migliori architetture realizzate con piastrelle di ceramica italiane rispettivamente in Italia e in Nord America.  
 
La Contract Hall al Pad. 18 è anche il luogo dove il 29 settembre alle ore 14.30 vengono consegnati i premi ADI: l’ADI Ceramics and Bathroom Design Award, assegnato ai prodotti italiani più innovativi dei comparti della ceramica e dell’arredobagno e l’ADI Booth Design Award, destinato agli stand fieristici che meglio promuovono il prodotto ed il marchio delle aziende espositrici all’interno della fiera.
 
Numerosi sono i grandi nomi che, sempre nell’ambito del programma culturale “costruire abitare pensare” sono ospiti a Cersaie 2021. Due donne, architette di fama internazionale, sono le protagoniste della conferenza "Architettura Sensibile", moderata dallo storico dell’architettura Professor Fulvio Irace e che si svolge giovedì 30 settembre alle ore 11.00 presso il Palazzo dei Congressi di BolognaFiere. Dopo il forzato distanziamento imposto a tutti dalla pandemia e i lunghi mesi d’isolamento del lockdown, ci si è accorti dell’importanza dell’aspetto tattile e sensoriale dell’architettura: la riscoperta del corpo, dei colori, dei simboli e della luce. Attraverso la descrizione dei loro più recenti progetti Odile Decq e Benedetta Tagliabue portano i partecipanti ad esplorare l’importanza di questi elementi nella vita di tutti i giorni.

A seguire alle ore 15.00, sempre al Palazzo Congressi, la conferenza “Small Talks Reloaded – Viaggiare come studiare” con la partecipazione di celebri studi di architettura italiani:Atelier(s) Alfonso Femia AF517, asv3 officina di architettura, Bricolo Falsarella, CZA - Cino Zucchi Architetti, Diverserighestudio, Iotti + Pavarani Architetti, Labics, MAP studio, Orizzontale, TAMassociati.

Ancora una volta è uno dei vincitori del Pritzker Prize a tenere la Lectio Magistralis di Cersaie: ospite dell’edizione di quest’anno è Shigeru Ban. L’appuntamento con l’architetto giapponese è per venerdi 1° ottobre 2021 alle ore 11.00 presso il Palazzo dei Congressi di BolognaFiere ed è introdotto dallo storico dell’architettura Professor Francesco Dal Co.

Si conferma anche quest’anno a Cersaie la ‘Città della Posa’, il luogo d’incontro di tutti gli operatori italiani e internazionali che operano in questo mondo. Ubicato all’interno del Padiglione 32, nelle adiacenze dell’ingresso di Piazza Costituzione, questa 9ª edizione della ‘Città della Posa’ riserva ai propri visitatori, per ognuno dei cinque giorni di Cersaie, dimostrazioni di posa in opera, attraverso i propri maestri piastrellisti, relative al mondo dell'outdoor e agli ambienti realizzati con grandi lastre ceramiche.
 

Fonte: https://www.archiportale.com/news/2021/09/eventi/bologna-al-via-la-38ª-edizione-del-cersaie!_84880_32.html

Autore dell'articolo: Archiportale