Spazio Agorà a Valladolid: una metafora delle difficoltà del crescere

06/04/2021 - Porta la firma degli architetti spagnoli Pablo Moreno Mansilla e Julián Zapata Jiménez il nuovo spazio scolastico Agorà a Valladolid (Spagna).
Il progetto è stato da loro affrontato “come una metafora delle difficoltà che incontriamo nella nostra carriera, nella fase di formazione e ricerca della conoscenza”.
 
La creazione di una nuova rampa di accesso, che cresce con pendenza costante, è il risultato di un esercizio plastico, quasi scultoreo. Come nella vita, in cui ogni tappa è motivo di crescita, così la rampa, nella sua salita, genera via via i nuovi spazi delle tribune.
 
Il vecchio seminterrato viene trasformato in un piano d'accesso, circondato da gradinate per favorire le relazioni sociali.
Uno spazio scavato fino a questo livello trasforma un giardino in disuso nel nuovo centro vitale della scuola. Uno spazio di accesso, passaggio, incontro, lavoro, gioco, relazione, studio o riflessione.
 
La copertura del patio interno organizza lo spazio e irradia luce a tutte le aree perimetrali. Una cornice di legno, strutturata matematicamente, filtra la luce, trasformando la copertura del cortile “in una pala d'altare che guarda al cielo”.
 
“Abbiamo realizzato uno spazio aperto e trasversale attraverso usi che, visivamente o fisicamente, comunicano sempre tra loro. Sguardi incrociati che generano sinergie, relazioni, mai indifferenza”.

Fonte: https://www.archiportale.com/news/2021/04/architettura/spazio-agora-a-valladolid-una-metafora-delle-difficolta-del-crescere_81968_3.html

Autore dell'articolo: Archiportale