Il grattacielo a spirale di BIG svetta nel cielo di New York

19/03/2021 - Prende il nome di ‘Spiral’ il grattacielo a spirale progettato da Bjarke Ingels Group (BIG) che in questi giorni svetta nel cielo di New York in tutta la sua altezza. Grazie ai suoi 314 metri suddivisi su 65 piani, Spiral è già annoverato tra gli edifici più alti della città, con soli pochi metri di differenza rispetto al Chrysler Building.
Il grattacielo, il cui completamento è previsto per il 2022, ospiterà il quartier generale di Pfizer, la prima azienda americana ad aver sviluppato il vaccino contro il covid-19. 
Oltre alla Pfizer – che occuperà 14 piani della torre – confermato anche lo studio legale Debevoise & Plimpton LLP e la AllianceBernstein che occuperà, invece, ‘solo’ tre piani. 

I nuovi render rilasciati la BIG in coincidenza del raggiungimento della piena altezza dell’edificio – posizionato a cavallo tra la High Line e del nuovo Hudson Boulevard Park sulla nuova frontiera occidentale di Manhattan – mostrano terrazze panoramiche e un percorso di gradini a spirale che avvolge la torre la quale diventa gradualmente più sottile verso l'alto.

“Nella forma a gradoni di Spiral riecheggia l'architettura dei classici grattacieli a gradoni di New York. Mentre la silhouette a spirale si sposa perfettamente con l'architettura del Rockefeller Center, i materiali utilizzati nel progetto sono moderni e i dettagli pongono la torre in prima linea in quanto all'avanguardia del design contemporaneo dei grattacieli. Grazie a questa natura ibrida  dell'edificio – modernista da una parte e contemporanea dall’altra – The Spiral ha tutte per diventare il grattacielo tipo del futuro skyline di Manhattan”, queste le parole del fondatore di BIG, Bjarke Ingels.
Sempre relativamente alla forma dell’edificio, c’è chi ha espresso un’altra lettura, decisamente più ‘romantica’ e meno architettonica, come da Rob Speye, amministratore delegato della celebre società immobiliare di New York Tishman Speyer, il quale ha affermato che "la forma a spirale della torre e quindi la continua ascesa può essere letta come una testimonianza di una visione ottimistica per il futuro di New York City".

All'interno, ogni terrazza diventa un atrio a doppia altezza con vista su Manhattan, offrendo un ambiente più informale per riunioni, eventi e attività ricreative. Questi spazi collegano i vari livelli dell'edificio offrendo un'alternativa agli ascensori e per incoraggiare l'attività fisica e l'interazione tra colleghi. 

The Spiral cerca di stabilire un nuovo standard per l’ufficio contemporaneo, dove la natura diventa parte integrante dell'ambiente di lavoro mentre le caratteristiche spaziali sono continuamente adattabili alle mutevoli esigenze e alle caratteristiche degli inquilini.

Fonte: https://www.archiportale.com/news/2021/03/architettura/il-grattacielo-a-spirale-di-big-svetta-nel-cielo-di-new-york_81685_3.html

Autore dell'articolo: Archiportale