Messa in sicurezza edifici e territorio, assegnati 1,85 miliardi di euro

25/02/2021 – Il Ministero dell’Interno ha assegnato ai Comuni 1,85 miliardi di euro per interventi di messa in sicurezza degli edifici e del territorio.
 
È stato pubblicato sul sito del Ministero il DM 23 febbraio 2021 con cui è stata stilata la graduatoria delle richieste e sono state ripartite le risorse per il 2021.
 

Messa in sicurezza edifici e territorio, le risorse disponibili per il 2021

Ricordiamo che con il comma 139 della Legge di Bilancio per il 2019 (L. 145/2018) sono stati stanziati 350 milioni di euro per il 2021. Con il Decreto Agosto, (L.126/2020), lo stanziamento per il 2021 è stato incrementato di 900 milioni di euro.

La Legge di Bilancio per il 2021 (L. 178/2020) ha infine introdotto altri 600 milioni di euro. Si arriva così ad una disponibilità di 1,85 miliardi di euro per il 2021.
 

Messa in sicurezza edifici e territorio, i Comuni beneficiari

Le istanze per la richiesta delle risorse sono state trasmesse dai Comuni entro il 15 settembre 2020. In tutto sono arrivate al Ministero 9.151 richieste per oltre 5 miliardi di euro, inserite nella graduatoria dell’Allegato 1.
 
In seguito alle verifiche, sono risultate ammissibili 8.176 richieste per circa 4,3 miliardi di euro, inserite nell’Allegato 2 al decreto.
 
Per il 2021 sono disponibili 1,85 miliardi di euro. È stata quindi stilata una graduatoria di 2.846 interventi da finanziare con tali risorse, contenuta nell’Allegato 3. Gli enti locali beneficiari sono complessivamente 1.912.

Le norme con cui sono stati stanziati i fondi per la messa in sicurezza degli edifici e del territorio prevedono che i contributi siano decurtati del 5% nel caso in cui il piano urbanistico attuativo (PUA) e il piano di eliminazione delle barriere architettoniche (PEBA) non siano stati approvati entro il 31 dicembre dell’anno precedente.  Gli importi riconosciuti ai Comuni saranno quindi confermati dopo aver verificato l’adozione di tali provvedimenti.
 

 

Messa in sicurezza edifici e territorio, quali interventi saranno realizzati

Le risorse finanzieranno la realizzazione di tre linee di interventi.
 
Messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico
In questo mbito sono compresi gli interventi:
- di tipo preventivo nelle aree che presentano elevato rischio di frana o idraulico
- di ripristino delle strutture e delle infrastrutture danneggiate a seguito di calamità naturali, nonché di aumento del livello di resilienza dal rischio idraulico o di frana
 
Messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti
Rientrano gli interventi di:
- manutenzione straordinaria del manto stradale e messa in sicurezza dei tratti di viabilità (escluse la costruzione di nuove rotonde e sostituzione tappeto stradale per usura e la sostituzione dei pali della luce);
- manutenzione straordinaria su ponti e viadotti, ivi inclusa la demolizione e ricostruzione.
 
Messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici
Si tratta di:
- manutenzione straordinaria per miglioramento sismico per messa in sicurezza dell’edificio a garanzia della sicurezza dell’utenza;
- manutenzione straordinaria di adeguamento impiantistico e antincendio;
- manutenzione straordinaria per accessibilità e abbattimento barriere architettoniche;
- manutenzione straordinaria per interventi di efficientamento energetico.
 

Messa in sicurezza edifici e territorio, in arrivo 1,75 miliardi per scorrere la graduatoria

Il decreto Agosto, oltre ad aver stanziato 900 milioni aggiuntivi per il 2021, ha previsto 1,75 miliardi di euro per il 2022 specificando che queste risorse devono essere destinate allo scorrimento della graduatoria delle opere ammissibili per il 2021. 

Il DM 23 febbraio 2021, appena approvato, si riferisce all'esercizio finanziario 2021. Sarà quindi approvato un altro decreto, relativo all'esercizio finanziario 2022, che sbloccherà 1,75 miliardi per lo scorrimento della graduatoria contenuta nell'Allegato 2. 

La Legge di Bilancio 2019 ha stanziato 450 milioni di euro, per l’anno 2022, per il finanziamento di una nuova e diversa graduatoria, che sarà adottata prossimamente con un’altra procedura da avviare.
 

Fonte: https://www.edilportale.com/news/2021/02/lavori-pubblici/messa-in-sicurezza-edifici-e-territorio-assegnati-185-miliardi-di-euro_81256_11.html

Autore dell'articolo: edilportale.com