Dissesto idrogeologico, invasi, forestazione, in arrivo 15 miliardi di euro

14/01/2021 – Il programma per la tutela del territorio e della risorsa idrica potrà contare su 15,03 miliardi di euro. È quanto previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che ha stanziato 3,97 miliardi di nuove risorse accanto ai 10,85 miliardi già assegnati e ai 200 milioni provenienti da React EU.
 
Il programma si articola in una serie di iniziative, che partono dalla sicurezza del territorio, attraverso azioni di contrasto ai fenomeni di dissesto idrogeologico, fino agli interventi di forestazione e manutenzione straordinaria degli invasi.  

Dissesto idrogeologico e tutela del territorio

Dei 3,97 miliardi di nuove risorse stanziati dal Piano, 250 milioni saranno destinati al dissesto idrogeologico, per interventi strutturali e manutenzione attiva del territorio, riqualificazione, monitoraggio e prevenzione. Questi interventi beneficiano di risorse complementari per 160 milioni dagli stanziamenti della Legge di Bilancio.
 
Gli interventi strutturali, quelli di manutenzione attiva del territorio, riqualificazione, monitoraggio e prevenzione sono selezionati in base al livello di rischio dell’area e numero dei cittadini sottoposti al rischio al verificarsi di eventi calamitosi quali frane e alluvioni.  

Infrastrutture verdi urbane e invasi

300 milioni saranno destinati alle infrastrutture verdi urbane attraverso interventi di forestazione urbana realizzati nei comuni secondo criteri di abbattimento delle emissioni climalteranti. Relativamente a questo tema, ricordiamo che il Ministero dell'Ambiente ha stanziato 30 milioni di euro per progetti di riforestazione urbana e tutela della biodiversità, 15 milioni per il 2020 e 15 per il 2021.
 
Sono, inoltre, previsti interventi di forestazione e tutela dei boschi. Attualmente è in corso la programmazione. Nel periodo 2014-2020, sono stati destinati 1,6 miliardi di euro a misure forestali di gestione sostenibile e di prevenzione del dissesto idrogeologico. 
 
Alla manutenzione straordinaria degli invasi e alla gestione sostenibile delle risorse idriche il piano destina 2,92 miliardi di risorse nuove, per un totale di 4,38 miliardi. Saranno realizzati 100 interventi, prevalentemente al Sud, finalizzati alla sicurezza statica e sismica, potenziamento e/o completamento di infrastrutture idriche di derivazione, invasi artificiali e dighe, condotte di adduzione primaria e alla riduzione delle perdite idriche nei sistemi di adduzione.
 
Nell’ambito di questo programma saranno, inoltre, realizzati interventi per le infrastrutture idriche primarie e la sicurezza dell’approvvigionamento, la resilienza dell’agrosistema irriguo, le reti di distribuzione idrica e la digitalizzazione delle reti di monitoraggio, le fognature, la valorizzazione del territorio e l’efficientamento energetico dei comuni e la gestione dei rifiuti raccolti a mare nelle aree portuali.
  Fonte: https://www.edilportale.com/news/2021/01/ambiente/dissesto-idrogeologico-invasi-forestazione-in-arrivo-15-miliardi-di-euro_80514_52.html

Autore dell'articolo: edilportale.com