Bonus facciate, ok ai modelli di bonifico degli altri bonus

23/11/2020 - Per i pagamenti delle spese agevolate dal bonus facciate, le persone fisiche non titolari di reddito d’impresa possono utilizzare i modelli di bonifico predisposti da banche e Poste Italiane ai fini dell’ecobonus o del bonus ristrutturazione, indicando gli estremi della legge istitutiva del bonus facciate (articolo 1, commi da 219 a 224 della Legge 160/2019), se possibile.
 
Così ha risposto l’Agenzia delle Entrate, attraverso la Posta di Fiscooggi, ad un contribuente che chiedeva se, per il pagamento delle spese relative al bonus facciate, potesse indicare nel bonifico la stessa causale prevista per gli interventi di ristrutturazione edilizia.
 

Bonus facciate, ok ai modelli di bonifico degli altri bonus

L’Agenzia ha ricordato che la questione è già stata chiarita con la Circolare 2/2020 e con la Risposta 185/2020 e ha aggiunto che l’agevolazione può comunque essere riconosciuta anche quando non sia possibile indicare il citato riferimento normativo, a condizione che il bonifico sia compilato in maniera da non pregiudicare il rispetto da parte degli istituti bancari o postali dell’obbligo di operare la ritenuta d’acconto a carico del beneficiario del pagamento.
 
Ha, infine, raccomandato, pertanto, di riportare sempre nel bonifico tutti i dati necessari a tal fine: codice fiscale del beneficiario della detrazione e numero di partita Iva o codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.
  Fonte: https://www.edilportale.com/news/2020/11/normativa/bonus-facciate-ok-ai-modelli-di-bonifico-degli-altri-bonus_79757_15.html

Autore dell'articolo: edilportale.com