Boiler, la sostituzione beneficia del bonus ristrutturazione?

25/08/2020 – La sostituzione di un boiler elettrico con uno scaldacqua a pompa di calore rientra tra gli interventi agevolati con il bonus ristrutturazione?
 
A rispondere alla domanda l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi.
 

Bonus ristrutturazioni: come beneficiarne per la sostituzione del boiler

L’Agenzia ha spiegato che accedono all’agevolazione solo gli interventi che prevedono la sostituzione di uno scaldabagno esistente con uno a pompa di calore.
   
Per usufruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale, anche “on line”, dal quale devono risultare la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il codice fiscale o il numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.
 

Sostituzione scaldacqua: gli adempimenti Enea

Trattandosi di un intervento finalizzato al conseguimento di risparmi energetici, l’Agenzia ha ricordato che, in analogia a quanto già previsto in materia di detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici, occorre trasmettere per via telematica all’ENEA le informazioni sugli interventi terminati dal 2018 in poi, che accedono alle detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni edilizie (Bonus Casa) che comportano risparmio energetico e/o utilizzo delle fonti rinnovabili.
 
Di conseguenza, anche per la sostituzione dello scaldacqua vige l’obbligo di trasmettere all’ENEA, entro il termine di 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo, i dati sull’intervento.
  Fonte: https://www.edilportale.com/news/2020/08/ristrutturazione/boiler-la-sostituzione-beneficia-del-bonus-ristrutturazione_78052_21.html

Autore dell'articolo: edilportale.com