LAVORARE DA CASA: COME ARREDARE L’UFFICIO

Ritagliare uno spazio di lavoro all’interno della propria abitazione è diventata una necessità. Sempre più persone abbandonano la scrivania dell’ufficio a favore dello “smart working”. Una tendenza in continua evoluzione che trasformerà radicalmente non solo il nostro modo di lavorare ma anche gli spazi nei quali lavoreremo.

home office, workspace

Home Office Space by MUUTO: Fiber Armchair – Swivel Base (£375)

Lavorare da casa sarà quindi il futuro e se da una parte vi sono aspetti positivi correlati a questo stile vita, dall’altra non possiamo non accennare quelli negativi: isolamento, difficoltà di concentrazione e disorganizzazione. Per questo è fondamentale progettare al meglio il proprio angolo di lavoro, circondandosi degli elementi giusti per svolgere la propria professione, anche da casa

Posizione

Il primo passo è individuare il corretto spazio all’interno della propria abitazione. Il banco da cucina o il divano sono sconsigliati. Alcune persone non sono produttive se troppo confinate, quindi è fondamentale comprendere quali elementi contribuiscono a creare un ambiente di lavoro produttivo e piacevole. Non è detto che una stanza dedicata sia la soluzione ideale: preferite lavorare in uno spazio confinato o in un open-space? Se preferite la seconda soluzione, un angolo del vostro soggiorno può essere adibito a ufficio. In questo caso, dovrete porre molta attenzione agli arredi che sceglierete: in soggiorno, il vostro angolo di lavoro sarà sempre visibile, anche quando avrete ospiti. Rendetelo accogliente e investite in arredo di qualità, esteticamente piacevole. Cercate di abbinare gli elementi del vostro ufficio con quelli già presenti nel vostro soggiorno. Se invece preferite avere una barriera fisica fra il vostro ufficio e gli spazi di casa, una stanza dedicata è la soluzione per voi.

home office, workspace

Lavorare da casa: l’arredo secondo BoConcept

Cupertino Desk – BoConcept

Il layout giusto

Passiamo alla funzionalità dello spazio scelto. Createvi una lista degli arredi e attrezzi utili per svolgere il vostro lavoro in maniera produttiva. Uno dei primi elementi è il piano di lavoro – che non sempre coincide con una semplice scrivania. Se operate principalmente attraverso un computer, un piccolo ripiano all’interno di una libreria può essere sufficiente. Se invece avete bisogno di stampante e altri attrezzi a portata di mano, un piano di lavoro profondo e ampio può fare al caso vostro. Organizzatevi secondo le vostre esigenze: scrivania con cassetti se avete molti gadget tecnologici da operare, quali cuffie, camera e materiali di consumo. La presenza di una finestra può essere un fattore decisivo nell’organizzazione dello spazio, così come la posizione delle prese elettriche. Guadare fuori dalla finestra di tanto in tanto aiuta la concentrazione: stimola il cervello e aiuta a cambiare prospettiva, obbligandovi a ri-orientare il corpo.

home office, workspace

Lavorare da casa: l’arredo secondo FermLiving

Mariolina Chair – Miniforms

Arredo

Assieme al piano di lavoro, l’altro fondamentale elemento sul quale concentrarsi è la seduta. La sedia per il vostro ufficio non deve essere solo bella visivamente ma anche comoda ed ergonomica, considerando che spenderete in media dalle 5 alle 8 ore seduti. Non sottovalutate quest’aspetto e investite in un buon arredo di qualità.

In lista abbiamo anche lampada da tavolo, scaffali e armadi per materiali di consumo, per tenere sempre tutto ben organizzato.

home office, workspace

LC7 Chair by Le Corbusier for Cassina

Saul Office Chair by Made.com £249

Lavorare da casa: l’arredo secondo Muuto

READ ALSO: WORKSPACES INSPIRATION

Fonte: https://www.architetturaxtutti.com/2020/03/lavorare-da-casa-come-arredare-lufficio/?lang=it&utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=lavorare-da-casa-come-arredare-lufficio

Autore dell'articolo: architetturaxtutti.com