Bonus facciate, i dubbi sulla nuova detrazione fiscale

17/02/2020 – Il bonus facciate è in vigore dal 1° gennaio 2020, ma sta suscitando qualche dubbio tra i contribuenti, che temono di commettere errori. In attesa di un chiarimento ufficiale da parte dell’Agenzia delle Entrate, l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) prova a fare il punto della situazione con un dossier che riepiloga quanto fino ad ora si conosce.
 

Bonus facciate: detrazione Irpef o anche Ires?

La Legge di Bilancio 2020, che ha istituito il bonus facciate, non individua espressamente i beneficiari della detrazione. La norma, però, fa un esplicito rinvio alle disposizioni attuative del bonus ristrutturazioni, contenute nel DM 41/1998. Un elemento che induce a pensare, sostiene l’Ance, che il bonus sia limitato agli immobili residenziali e ai contribuenti Irpef.
 
Tuttavia, sottolinea l’Ance, non c’è un espresso richiamo all’articolo 16-bis del Dpr 917/1986, che regola il bonus ristrutturazione, quindi l’agevolazione potrebbe valere anche per gli immobili non residenziali, posseduti da soggetti Ires. Si tratta di un’interpretazione che, secondo l’Ance, è in linea con la ratio della norma di “favorire il decoro urbano tenuto anche conto che gli immobili dei centri storici, anche di interesse storico e artistico, sono spesso posseduti da soggetti IRES e che un’interpretazione restrittiva non consentirebbe il raggiungimento dell’obiettivo della disposizione”.
 

Bonus facciate, quali immobili possono usufruirne?

La Legge di Bilancio 2020 stabilisce che possono accedere alla nuova detrazione gli immobili che sorgono nelle zone classificate dagli strumenti urbanistici come A o B ai sensi del DM 1444/1968.
 
SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS FACCIATE
 
L’Ance evidenzia che gli strumenti urbanistici di alcuni Comuni, in attuazione anche di specifiche normative regionali, possono avere adottato dei criteri di classificazione del territorio diversi da quelli definiti nel DM 1444/68. In questi casi, sostengono i costruttori edili, dovrebbero accedere al bonus facciate anche le parti di territorio che abbiano le medesime caratteristiche indicate dal DM 1444/68 per le zone A e B, anche se diversamente denominate. Ad ogni modo, l’Ance sostiene che dovrebbero accedere al Bonus, senza bisogno di ulteriori verifiche, gli immobili situati nei centri storici e nelle zone immediatamente limitrofe ad essi.
 

Bonus facciate, quale titolo abilitativo?

Secondo l’Ance, dal momento che la detrazione riguarda gli interventi di manutenzione ordinaria, i lavori possono essere effettuati in regime di edilizia libera. Ad ogni modo, è necessario verificare l’esistenza di eventuali prescrizioni tecniche a livello locale.
 
Se, contestualmente all’intervento di manutenzione ordinaria agevolabile con il bonus facciate, viene realizzata un’altra opera, si possono rendere necessarie pratiche edilizia diverse, come la Cila. L’Ance consiglia inoltre di verificare l’esistenza di eventuali vincoli di natura storico-culturale o paesaggistica.
 

Bonus facciate, come convive con l’ecobonus?

In caso di interventi che intervengono sulla facciata e conseguono un risparmio energetico, come nel caso del cappotto termico, Ance spiega che è possibile decidere di usufruire dell’Ecobonus in alternativa al Bonus Facciate.
L’Ecobonus, si legge nel dossier dell’Ance, da una parte ha il vantaggio di essere riconosciuto anche ai soggetti titolari di reddito di impresa per i propri beni strumentali, e di consentire la cessione del credito di imposta, dall’altro prevede delle percentuali di detrazione inferiori.
 
In alternativa, sostiene l’Ance, per il rifacimento estetico della facciata si può richiedere il bonus facciate e per il cappotto l’ecobonus, avendo cura di tenere separati le fatture e i bonifici relativi alle due tipologie di lavori. Si tratta di una possibilità che, a detta dei costruttori edili, è ammessa, per analogia, in base alla risoluzione 152/E/2007, che ha spiegato la coesistenza tra ecobonus e bonus ristrutturazioni.
  Fonte: https://www.edilportale.com/news/2020/02/normativa/bonus-facciate-i-dubbi-sulla-nuova-detrazione-fiscale_74934_15.html

Autore dell'articolo: edilportale.com