Offstage Milano: arredare con il colore

27/12/2019 - Se 'ascolto', 'osservazione', 'conoscenza' e 'interpretazione' sono i quattro elementi chiave che determinano i progetti di Offstage,  guardando questi due appartamenti di cui lo studio milanese ne ha curato la ristrutturazione, il colore è sicuramente da considerare come quinto elemento!

Offstage, studio di architettura fondato da Alessandro Colmanni e Cristian Minerva, con sede a Milano, si occupa di progettazione a tutto tondo, dagli arredi su misura agli interventi strutturali, ma è anche general contractor.
Ecco due ristrutturazioni a Milano in cui Offstage usa il colore come fosse un oggetto d’arredo, regalando personalità e nuovo appeal ai luoghi del vivere del quotidiano. 

Il primo, Premuda un appartamento in zona Cinque Giornate, fortemente caratterizzato da elementi su misura e finiture dall’alto impatto materico e sensoriale, vede dominare i colori (dal grigio/blu delle pareti al rosa glicine delle boiserie e degli armadi, sino al rosa acceso del disimpegno della zona notte) e un allestimento informale con influenze nordiche. 

Bertarelli 1 è un appartamento in un palazzo settecentesco nel cuore di Milano che prima dell’intervento si trovava in condizioni di completo abbandono e fatiscente. 
Qui le sfumature del blu e dell’azzurro dominano gli spazi, il parquet di rovere inchiodato, volutamente non stuccato, le marmette in graniglie di cemento e gli imbotti delle porte interne e dei serramenti esterni dialogano con l’allestimento contemporaneo e piccoli interventi architettonici quasi chirurgici.

Fonte: https://www.archiportale.com/news/2019/12/case-interni/offstage-milano-arredare-con-il-colore_73976_53.html

Autore dell'articolo: Archiportale