Studi di architettura, ecco chi è al top per fatturato in Italia

06/12/2019 – Svelata anche quest’anno la classifica delle 150 maggiori società di architettura e design e il Report 2019 on the Italian Construction, Architecture and Engineering Industry (basato sui fatturati 2018).
Il report viene elaborato dal Professor Aldo Norsa con la collaborazione del dottor Stefano Vecchiarino, per la società di ricerca Guamari che dal 1986 redige le classifiche dell’imprenditoria delle costruzioni.

Con un fatturato di 15,788 milioni di euro realizzato nel 2018, in crescita del 28,7% rispetto all’anno precedente, il Gruppo Lombardini22 con le sue divisioni – L22, dedicato all’architettura e all’ingegneria; DEGW, leader nella progettazione integrata di ambienti per il lavoro; FUD, specializzato in physical branding e communication design; CAP DC, dedicato ai data center; Eclettico Design, specializzato in progetti di luxury interior design per residenze e alberghi – in poco più di 10 anni di attività ha quintuplicando fatturato e personale. 
La comunità di professionisti si compone oggi di 250 persone tra architetti, ingegneri, designer, specialisti della comunicazione, con un’età media che sfiora i 35 anni e che provengono da 17 nazionalità diverse.

Al secondo posto One Works (primo nel report del 2017) con un fatturato pari a 15.560 milioni ed una decrescita del 27,8% rispetto all’anno precedente.

Al terzo posto Renzo Piano Building Workshop (RPBW) che se dall’headquarter genovese fattura 13,2 milioni (con un reddito di -18,9 % rispetto allo scorso anno) dalla filiale parigina aggiunge a questa produzione ben 42,9 milioni, superando in importanza anche la stessa casa madre italiana.

A livello reddituale l’andamento è decisamente positivo: l’ebitda sale del 14,8% e l’utile netto addirittura del 39,8% . Solamente 5 società su 150 che chiudono il bilancio 2018 in perdita.

Un dato a favore dello slancio all’estero degli architetti italiani è la presenza di 43 società (su 150) vantano filiali stabili in quattro continenti con particolare concentrazione nel mercato europeo (23 società), asiatico (14) e nord americano (13). 

Il report è disponibile in formato pdf (scaricabile a fondo articolo, e sul sito guamari.it).

Di seguito la classifica completa dei primi 50:

1 (3) Lombardini22 ↑
2 (1) One Works ↓
3 (2) Renzo Piano Building Workshop ↓
4 (4) Progetto Cmr =
5 (7) Cremonesi Workshop ↑
6 (16) Mario Cucinella Architects ↑
7 (8) Gpa ↑
8 (10) Citterio – Viel & Partners Interiors  ↑
9 (17) Starching ↑
10 (9) Hydea ↓
11 (15) Spi – Società Progettazioni Integrali ↑
12 (21) Asti Architetti ↑
13 (11) Citterio – Viel & Partners ↓
14 (18) General Planning ↑
15 (6) Archea Associati ↓
16 (103) ATIproject ↑
17 (13) Patricia Urquiola ↓
18 (20) Design Group Italia ↑
19 (32) Park Associati ↑
20 (96) Schiattarella e Associati ↑
21 (14) Matteo Thun & Partners ↓
22 (19) David Chipperfield Architects ↓
23 (29) Made to Measure ↑
24 (26) Open Project ↑
25 (24) Studio Marco Piva ↓
26 (27) Tekne ↑
27 (22) Architetto Michele De Lucchi ↓
28 (23) Lissoni Casal Ribeiro ↓
29 (28) Hangar Design Group ↓
30 (35) Stefano Boeri Architetti ↑
31 (43) Genius Loci Architettura ↑
32 (45) Il Prisma Architettura ↑
33 (44) Archest ↑
34 (36) Binini Partners ↑
35 (39) Carlo Ratti Associati ↑
36 (50) Fuksas Architecture ↑
37 (73) Domus Ing & Arch ↑
38 (30) Polistudio Aes ↓
39 (5) Giugiaro Architettura ↓
40 (34) Archilinea ↓
41 (33) Zuccon International Project ↓
42 (68) Ipostudio Architetti ↑
43 (25) Piuarch ↓
44 (47) Asa Albanese ↑
45 (89) Leonardo ↑
46 (54) Fortebis Integrated Building Services ↑
47 (42) J+S ↓
48 (64) D.Vision Architecture ↑
49 (52) Bioedil Progetti ↑
50 (46) Aegis Cantarelli & Partners ↓

 

Fonte: https://www.archiportale.com/news/2019/12/architettura/studi-di-architettura-ecco-chi-e-al-top-per-fatturato-in-italia_73766_3.html

Autore dell'articolo: Archiportale