Appuntamento in Cucina

A pochi metri dall’ingresso dello storico ristorante inaugurato nel 2007, inaugura finalmente Langosteria Cucina, un locale che porta a un livello (ancora) più sofisticato la formula di accoglienza proposta da Enrico Buonocore.

«Langosteria Cucina sarà occasione per il Gruppo di proseguire nella sua continua evoluzione, avendo la possibilità di sperimentare nuovi prodotti e tecniche, restando fedeli alla filosofia gastronomica che ha permesso a tantissime persone di affezionarsi al nostro brand», spiega il vulcanico patron.

L’esperienza in Cucina avrà nella condivisione il suo elemento caratterizzante, con piatti della tradizione di Langosteria che si alterneranno a continue novità. Ogni tavolo potrà scegliere 8 portate presenti nel menù del ristorante, firmato dallo storico Chef del Gruppo: Denis Pedron in collaborazione con il Corporate Executive Chef Domenico Soranno.

Foto Paola Pansini

Foto Paola Pansini

Per Buonocore, l’ospitalità è tutto: «Cerco di far star bene i miei ospiti, di farli sentire a casa per davvero. Mi piace l’idea di riceverli in un posto in cui potersi rilassare e abbassare le difese. Un po’ come quando inviti un amico a cena. Con Cucina, mi sono detto, voglio esagerare. Nel mio intento, questo è un ‘salotto d’altri tempi’, dove i canoni della ristorazione classica non esistono più. Voglio dare al mio ospite la sensazione di  venire a cena da me», racconta.

Per l’interior, che nei suoi locali è sempre curatissimo, si è rivolto a Emiliano Salci e Britt Moran di Dimorestudio: «Il lay-out è stata la prima cosa su cui abbiamo lavorato: uno chef table di fronte alla cucina, un salotto in vetrina per otto persone, tavoli raccolti e intimi e un bancone bar un po’ ‘sfacciato’, proprio nel bel mezzo del locale», spiega Enrico.

«Abbiamo immaginato il locale come una casa privata, da arredare con il mix di stili che avremmo visto bene in un nostro appartamento. Quindi via libera alle contaminazioni tra rigore giapponese, l’esotismo bon ton di Gabriella Crespi e gli Anni 70 del progetto italiano», fa eco Emiliano.

Il risultato è uno spazio sofisticato e accogliente con stanze foderate di paglia beige e luci calde e soffuse per creare l’atmosfera giusta. Dalle applique di Ignazio Gardella allo spettacolare lampadario in vetro e ottone che domina il bar, scovato da un antiquario napoletano.

«Il contrario del ‘mono-stile’, in sintesi», sottolinea il duo, sperimentatore per vocazione esattamente come patron Buonocore, che ogni sera, dalle 19 alle 24, apre le porte del suo nuovo salotto gourmet. E in cantina, 1700 etichette per assicurarsi di fare la scelta giusta.

dove: Langosteria Cucina, via Savona 10, Milano, tel. 02 80025810
langosteria.com 

Living ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: https://living.corriere.it/city-guide/top-destination/milano/ristoranti-milano-langosteria-cucina/

Autore dell'articolo: living.corriere.it