Questa casa dai colori pastello era un emporio alimentare

Nel quartiere di Fitzroy North, una zona residenziale di Melbourne, lo studio Kennedy Nolan ha rinnovato una classica Milkbar House. Tipologia architettonica sconosciuta in Europa, è un’abitazione collegata a un milkbar, ovvero un mini market che, oltre al latte, vende altri beni di prima necessità. L’edificio, costruito all’angolo tra due vie, è stato unito a un’adiacente casetta vittoriana precedentemente in stato di abbandono, i cui spazi sono stati utili ad assecondare la richiesta della committenza di avere un garage molto grande e un giardino da usare come orto.

«Per ricavare gli spazi da vivere per la famiglia e i servizi desiderati – raccontano gli architetti – abbiamo compartimentato gli interni, ispirandoci alla medina araba, ovvero il quartiere più antico degli insediamenti mediorientali». Gli spazi sono collegati in maniera inaspettata, con porte scorrevoli o con lunghi corridoi, si passa da ampie sale a camere più piccole in maniera sorprendente. «Abbiamo preservato anche il corpo più alto che segnalava l’emporio e che oggi non potrebbe più essere costruito per via degli stringenti regolamenti edilizi», continuano dallo studio Kennedy Nolan. La “torre” definisce il profilo della Milkbar House, mentre il muro di cinta ricorda le antiche città murate. Là dove c’era la tenda del negozio oggi si apre il portone di ingresso, che dà accesso a un cortile circolare su cui si affacciano i principali spazi della casa.

10 MilkBar House_KNA

Il bianco ottico dei fronti esterni cede il passo a un rassicurante mix di legno, blocchi di cemento lasciati a vista e terrazzo all’interno. Davanti al camino è organizzato il soggiorno, mentre sul lato opposto dell’open space è stata ricavata la cucina verde chiaro, tonalità ripresa in tutti i dettagli, come la struttura delle sedie e gli sgabelloni disposti attorno all’isola con piano in marmo e lavandino. Lo stile senza tempo dell’arredo racconta di una famiglia che ama la tradizione, che guarda al comfort e alla praticità nella vita di tutti i giorni.

La graniglia entra anche nei bagni, dal rivestimento cangiante identico a quello del paraschizzi, mentre cede il passo a un pavimento tessile più caldo nella zona notte, nel salottino e nell’angolo studio. La Milkbar House è una sorta di rifugio in cui gli abitanti si sentono protetti, un esempio di progetto sobrio che sfrutta al meglio gli spazi disponibili lasciando leggibili dettagli che appartengono alla storia del luogo e ne accrescono il fascino. 

Living ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: https://living.corriere.it/case/eclettiche/casa-colori-pastello-era-un-negozio-alimentare/

Autore dell'articolo: living.corriere.it