Leave DeSign, 35 pezzi venduti per beneficienza


Leave DeSign, 35 pezzi venduti per beneficienza

L’asta benefica interamente dedicata al design, Leave DeSign, si è svolta nei giorni scorsi a Milano presso gli IBM Studios in Piazza Gae Aulenti. Battuta dalla casa d’aste Christie’s, i proventi sono andati a favore dell’Associazione Robert F. Kennedy Foundation of Italy Onlus.

La serata di gala, organizzata dalla Robert F. Kennedy Human Rights Italia, presieduta da Stefano Lucchini, ha visto la partecipato di Kerry Kennedy, presidentessa onoraria di RFK Italia e di una trentina di aziende che hanno donato pezzi storici, prototipi e one-off: Alessi, Artemide, Azucena, Calligaris, Cappellini, Cassina, Davide Groppi, Desalto, Edra, Emu, Fiam, Foscarini, Frag, Gallotti&Radice, Gervasoni, Giorgetti, Lema, Living Divani, Martinelli Luce, Molteni & C, Oluce, Paola Lenti, Porro, Qeeboo, Studio De Lucchi, Venini, Zanotta.

In totale sono stati raccolti e venduti 35 pezzi di design i cui ricavati sono stati destinati a tre programmi dell’associazione, come quello di Educazione ai Diritti Umani nelle scuole italiane che grazie all’introduzione dell’obbligatorietà dell’Educazione Civica in ogni scuola di ordine e grado ha consentito una sua diffusione capillare in tutta Italia.

Tra i pezzi devoluti dalle aziende, la poltrona bergère Ardea CM di Carlo Mollino; la sedia Catilina di Azucena di Luigi Caccia Dominioni; di Cassina, della serie Feltri di Gaetano Pesce, una poltrona in edizione limitata con una trapunta vintage selezionata da Raf Simons per Calvin Klein. Questa è diventata un’icona dell’arte moderna e del collezionismo, nonché un simbolo del design all’avanguardia, rivestita con trapunte americane vintage provenienti dalla comunità Amish americana del XIX e del XX secolo per una collezione di 100 pezzi.

Fonte: https://design.pambianconews.com/leave-design-35-pezzi-venduti-per-beneficienza/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com