Paraschizzi di design: 13 esempi di stile dalle case francesi

Nell’arredamento di una cucina moderna, un paraschizzi di design non è un elemento da sottovalutare. la sua posizione “al centro della scena” sulla parete dietro i fuochi rende necessaria un’attenta progettazione, che deve considerare in egual misura estetica e praticità. Se infatti il backsplash deve abbinarsi con il resto dei mobili e, negli open space, deve dialogare con l’intera zona giorno, è bene anche che sia igienico, facile da pulire e in materiale non assorbente per non macchiarsi nel tempo.

Sono tante le soluzioni disponibili, dalle piastrelle – magari con un twist in più nella scelta del formato e delle cromie – fino a trovate fuori dagli schemi, come specchi che ingrandiscono gli ambienti e pareti in vetro trasparente per separare il piano di lavoro dal soggiorno. Per chi è alla ricerca di un’ispirazione o, magari, di un’idea da copiare, ecco una selezione di paraschizzi di design realizzati dagli interior decorator per le case francesi. 

paraschizzi-design-living-corriere

Foto Bcdf Studio

Marmo, per un tocco di raffinata eleganza

Grandi lastre di marmo – o di materiali come l’Okite o il Silestone – sono perfette come paraschizzi. In abbinamento al piano di lavoro nello stesso materiale o come elemento di rottura, hanno un’indiscutibile allure che trascende le tendenze del momento. Innegabile lo charme del rivestimento a tutta altezza in marmo di Carrara di un maxi appartamento parigino.

Altre qualità? Le pietre sono resistenti, robuste e igieniche, anche perché prive di fughe in cui potrebbero annidarsi sporco e batteri, e sono perfette per realizzare paraschizzi bassi che proteggono il piano di lavoro delle cucine con isola centrale come da Christophe Poyet.

Ceramica e graniglia, classici senza tempo

Le piastrelle sono una scelta sempre valida per creare paraschizzi in abbinamento perfetto con l’ambiente. Le ceramiche possono riprendere toni e formati del pavimento, essere un elemento di contrasto o trasformarsi in superficie decorativa di grande effetto. Tra le ultime tendenze, il recupero dei rivestimenti a mattonelle bianche, un tempo utilizzati nelle cucine industriali o nelle macellerie e oggi posati come nel casale bohémien in Aquitania, e la ricerca di effetti cromatici cangianti con superfici che ricordano la madreperla.

D’effetto le piastrelle marocchine a forma di conchiglia dell’appartamento d’epoca a Saint-Germain-des-Prés. Molto apprezzate anche le soluzioni dai formati non standard, come le piastrelle “a incastro” triangolari, romboidali o i mosaici. Di gran moda anche la graniglia che, nell’ultimo periodo, sta vivendo una “seconda giovinezza”. Gli impasti di cemento e frammenti di marmo che la compongono sono porosi e necessitano di un trattamento impermeabilizzante per essere usati in cucina. Da copiare i battuti installati nei due appartamenti gemelli a Parigi.

paraschizzi-design

Foto Shootin

Metallo, l’idea fuori dagli schemi

L’acciaio inossidabile è molto utilizzato nelle cucine industriali e, anche in ambito domestico, è un’ottima soluzione per proteggere la parete dietro i fornelli. Per chi vuole osare di più il backspalsh può anche trasformarsi in dettaglio-gioiello con l’uso dell’ottone. Perché, senza rinunciare alla funzionalità, bisogna sempre saper osare, come ha fatto Emmanuelle Simon in un minuscolo studio di soli 27 metri quadri nella capitale francese.

Ispirazioni sartoriali per paraschizzi unici

Per chi cerca un effetto materico, la proposta è rivestire la parete in resina, impermeabile e lavabile, che permette di scegliere tra centinaia di sfumature. La facilità di rimozione e stesura del materiale consente poi di rinnovare la cucina con facilità. Se l’ambiente è piccolo uno specchio al posto del paraschizzi può aumentare otticamente le dimensioni dello spazio. L’idea da copiare: quella dei 52 metri quadri ricchi di sorprese a Clamart. Infine, un separè-paraschizzi in vetro è utile invece per delimitare la cucina senza chiuderla ed evitando così di renderla buia; succede in un mini rifugio tra i tetti della Ville Lumière.

GUARDA ANCHE:

Stile eclettico parigino, il colpo di scena nella decorazione di casa

Arredare una cucina in stile vintage

Living ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: https://living.corriere.it/arredamento/cucina/paraschizzi-design-case-francesi/

Autore dell'articolo: living.corriere.it