15 piante sempreverdi per un giardino rigoglioso in tutte le stagioni

Al via gli ultimi ritocchi per sistemare lo spazio outdoor, anche se le temperature non sono quelle più adatte alle grandi manovre. Se si tratta soltanto di dare un po’ di equilibrio ai volumi della vegetazione per creare un assieme armonioso, possiamo mettere a dimora delle piante sempreverdi da giardino, purché siano rustiche e forti.

La semplicità vince e ci suggerisce di non eccedere in varietà. Piuttosto, bisognerebbe creare un bel mix tra toni di verde e tessiture del fogliame. Prendiamo spunto dalle composizioni spontanee che vediamo nei parchi o lungo le nostre coste, dove i cespugli robusti e resistenti alla siccità, tra cui mirti e lentisco, colonizzano ampie superfici di terreno.

Il principio è quello di creare micro habitat favorevoli allo sviluppo delle specie che abbiamo selezionato e, allo stesso tempo, dare vita a progetti di carattere. Facile a dirsi ma anche a farsi, basta qualche suggerimento.

Nei giardini abbastanza soleggiati, mettiamo a dimora dei bossi potati in forma sferica per dare un tocco raffinato. Oppure possiamo optare per Pittosforum tobira nanum, più economico del bosso e molto resistente, utile anche come tappezzante in aiuole e bordure. Alle forme compatte di arbusti come bosso e pitosforo, accostiamo piante più movimentate, come le graminacee, rendendole vitali con i forti accenti cromatici di erbacee che amano ondeggiare al vento, la gaura tra queste.

Non dimentichiamo i prati, anche loro sono parte dell’arredo sempreverde del giardino. Le opzioni variano in base allo stile: si va dalle ampie superfici erbose perfettamente compatte a quelli rustici, che sono da preferire per una minore esigenza idrica, fino a giungere ai minuscoli quadrati di prato, realizzati a contrasto con piante spettinate e selvatiche, un trend molto in voga nei paesi d’oltralpe.

In ultimo, prestiamo attenzione allo spazio dedicato alla convivialità, segnalandolo con una stuoia o una diversa pavimentazione, di legno oppure di ghiaia. Le piante sempreverdi selezionate nella gallery sono tutte robuste e affidabili, facili da reperire nei vivai. Ecco le nostre proposte.

piante-sempreverdi-da-giardino-3.-Azalealiving-corriere (1)

Bosso e Allium

Il bosso è il classico arbusto sempreverde che non dovrebbe mancare mai in un giardino ben esposto, elegante e adatto a creare un disegno permanente con uno stile classico. È perfetto da abbinare a Allium e erbacee variopinte come Verbena bonariensis.

Alloro

L’alloro può essere coltivato in molti modi grazie alla sua rusticità, in terra oppure in vaso, come siepe o come esemplare solista. Non teme la siccità ma è importante concimare e fare continui trattamenti per preservare le foglie dalla cocciniglia bruna.

Azalea

Le azalee sono arbusti sempreverdi che si addicono ai climi più freschi del nord Italia, con terreni ricchi e umidi, favorevoli alle piante acidofile. La perfetta composizione della bordura si ottiene mettendo a dimora molte varietà di azalee, in questo modo prevalgono armonia e caratteristiche botaniche.

Graminacee

Le graminacee si coltivano in bordure o per movimentare superfici rocciose, anche vicino a laghetti. Il portamento della pianta è espanso e assume diversi colori a seconda della stagione, giallo oppure bronzo e verde. Danno volume al giardino e non chiedono molta attenzione, piuttosto bisognerebbe piantarle senza aver timore di esagerare con la quantità.

Gaura

La Gaura è una erbacea perenne che ama le esposizioni soleggiate e un terreno ben drenato. Si pianta creando macchie ripetute nella vegetazione che fa da sfondo. Pieno sole, terreno drenato, bassa esigenza idrica.

Hosta

Nel nostro paese il genere Hosta è ancora poco diffuso come pianta ornamentale, mentre è facile imbattersi in dense macchie di questa vegetazione negli habitat naturali. Giardini molto ombreggiati e umidi, si sviluppa con rapidità e ha molto da offrire anche dal punto di vista estetico.

Ginepro

Tappezzante o ricadente, le profumate foglioline appuntite del ginepro si adattano alle potature geometriche oppure occupano interstizi tra le rocce, altrimenti difficili da colmare. Il genere Juniperus comprende molte specie arboree e arbustive di colore verde scuro e verde glauco. Ama l’ombra e i substrati umidi.

Ilex

Ilex è un longevo arbusto sempreverde, amato principalmente per le sue bacche rosse. La sua forma slanciata e austera arreda pareti se piantato a filare oppure crea punti focali. In estate l’intensità cromatica tende a diminuire. Adatto ai giardini ombreggiati.

Phormium

Phormium è una vistosa erbacea sempreverde che si addice alle ampie bordure per i suoi grandi fasci di fogliame variegato. Ama i climi caldi, per lo più giardini mediterranei anche esposti al vento marino.

Pittosporum tobira nanum

Pittosporum tobira nanum è un vigoroso arbusto sempreverde di media altezza che si usa per ricoprire il terreno di aiuole e bordure e fa da sfondo a specie più colorate. Predilige sole e terreni ben drenati, tollera l’ombra ma ne risente la compattezza e il colore lucido delle foglie.

Echinacea

Non stupisce la passione che i giardinieri inglesi nutrono per le erbacee perenni. Belle da vedere e facili da coltivare. Usatele con disinvoltura, riunendole a gruppi per creare macchie di colore. Questa è una Echinacea.

Oleandro

Per sviluppare il tema del Mediterraneo, l’oleandro è un ottimo alleato. Le potature drastiche a cui spesso è sottoposto mortificano il suo portamento. Possiamo allevarlo come singolo esemplare, in questo caso si può sfoltire il fusto alla base per renderlo più aggraziato. Pieno sole, terreni drenati, tollera il vento salmastro.

Prato

Si è spesso portati a non considerare il prato un arredo accessorio, mentre da solo più reggere il disegno di un giardino. I prati rustici crescono da miscugli di sementi di festuca già pronti da acquistare in vivaio, talvolta misti a e erbe tappezzanti.

Rose arbustive

Anche in un piccolo giardino possiamo ispirarci allo stile dei cottage inglesi, creando angoli voluminosi con piante sempreverdi. Le rose cosiddette arbustive o di paesaggio hanno un portamento cespuglioso, rami sottili e fitti e sbocciano più volte all’anno con fiori a grappolo. Pieno sole e terreno arricchito ma privo di ristagni idrici.

Margherite

I colori e le foglie del cespuglio di margherita danno freschezza al giardino, ancor meglio se alla base vi sia uno sfondo scuro e compatto. In inverno muta la compattezza del fogliame e se fa molto freddo si comportano come spoglianti.

In apertura, foto Richard Bloom, progetto Helen Elks-Smith, Modern Garden Winchester, Southampton, UK. 
Sonia Santella

Sonia Santella green designer

La semplicità vince
Nata a Roma, formata a Stoccolma e in giro per l’Europa. Oltre a progettarli, i giardini amo raccontarli in libri e reportage. Vivo nella capitale in una casa anni 20, con figlio e due cani. L’idea per un progetto salta fuori quando meno te lo aspetti, ma per realizzarla ci vuole una buona capacità di sintesi: prima di aggiungere scegliamo cosa togliere. Giardino o terrazzo, vince la semplicità, l’armonia dei volumi, le ambientazioni che esprimono una scelta di stile. Ho un’altra passione, le facciate delle case d’epoca, una vera e propria ossessione. Questo il mio sito

Living ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: https://living.corriere.it/tendenze/green/piante-sempreverdi-da-giardino/

Autore dell'articolo: living.corriere.it