4 studi italiani per ‘Unione Zero’ di MilanoSesto

4 studi italiani per ‘Unione Zero’ di MilanoSesto

©Foster+Partners, Boulevard

Hines ha finalizzato il processo di selezione degli studi di architettura che progetteranno ‘Unione Zero‘, primo lotto privato di sviluppo da cui prenderà il via il progetto MilanoSesto, il più grande intervento di rigenerazione urbana in Italia e tra i principali in Europa, frutto della sinergia tra le società Milanosesto, proprietaria delle aree, Hines, advisor strategico dell’intero progetto e development manager, e il Gruppo Prelios, project manager dell’iniziativa.

Si tratta di Antonio Citterio Patricia Viel (ACPV) che sarà coinvolto nella progettazione degli spazi direzionali e di un hotel di circa 250 camere; Barreca & La Varra che progetterà le residenze in edilizia convenzionata; Park Associati che curerà lo studentato con circa 700 posti letto e Scandurra Studio Architettura che si occuperà delle residenze libere. Quattro eccellenze italiane progetteranno, dunque, i sette edifici del lotto per una superficie costruita totale di circa 250mila metri quadrati, inclusiva di spazi fuori terra ed interrati.

La scelta di quattro eccellenze italiane dell’architettura è un segnale importante per il nostro Paese – ha affermato Mario Abbadessa, Senior Managing Director & Country Head di Hines Italy – . La sfida sarà quella di innovare e proiettare l’area nel futuro, attraverso una proposta moderna e contemporanea, preservando la memoria di un luogo industriale di grande storia e valorizzandolo in chiave di sostenibilità ed integrazione con il territorio”.

I partner selezionati interverranno sullo schema progettuale firmato dallo studio di architettura Foster + Partners, garantendo coerenza e attenzione ai concetti di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, in termini di performance e di certificazioni LEED, Well e Cradle to Cradle, prediligendo l’uso di materiali innovativi in linea con i principi di economia circolare e valorizzando il dialogo tra spazi pubblici e privati. Il progetto sarà sviluppato interamente con la metodologia BIM (Building Information Modeling) al fine di garantire, mediante una modellazione 3D, il coordinamento tra le varie discipline specialistiche fin dalle prime fasi del progetto.

All’interno dell’area complessiva di 1,5 milioni di metri quadrati che caratterizza l’intero progetto MilanoSesto, il lotto ‘Unione Zero’ gode di una posizione strategica, adiacente alla nuova stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni e alla linea metropolitana che collega l’area con il centro di Milano, ed in prossimità anche del nuovo polo sanitario della Regione Lombardia, la Città della Salute e della Ricerca.

Durante la fase di cantierizzazione del lotto è inoltre prevista la realizzazione di una prima porzione di 13 ettari di parco, progettati dallo studio internazionale di architettura Land, parte dei complessivi 45 ettari di verde che caratterizzeranno l’intero progetto MilanoSesto.

L’inizio della prima fase di realizzazione del lotto è previsto nella seconda metà del 2021.

Foto aerea di MilanoSesto

Fonte: https://design.pambianconews.com/4-studi-italiani-per-unione-zero-di-milanosesto/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com