Colori pareti 2021: con i toni della terra la casa è più accogliente

In materia di colori per le pareti, le tendenze 2021 non lasciano spazio a dubbi. Sull’onda della ricerca di stabilità e coraggio e, con particolare attenzione ai temi dell’ecosostenibilità, l’imperativo è portare la natura dentro casa. Rispondono perfettamente a quest’esigenza le tonalità terrose, che noi chiameremo “la palette di terra”.

Colori essenziali, neutri, caldi come la sabbia del deserto e avventurosi come un safari. Già anticipate da AkzoNobel nella scelta di Brave Ground (un tortora caldo) come colore dell’anno, le preferenze si muovono tra tinte più neutre e versatili come i beige, combinati alle tonalità più scure e intense dei marroni, senza tralasciare l’accostamento alla palette dei verdi, la cui incursione negli schemi di colore è costante.

La natura in casa

Il paesaggio ispira l’atmosfera domestica. Si tratta di una palette che ricalca i colori primordiali della natura (anche con note floreali), che parte dai marroni più bruciati e tende al ruggine, fino al Terra di Siena, al rosa terracotta e a nuance color argilla.

Sfumature che richiamano non solo il colore della terra, ma anche quello di pietre naturali e minerali. Quelli del 2021 saranno schemi cromatici total nature, non solo nei colori ma anche nella progettazione e scelta dell’arredamento.  Con revival di pezzi vintage e di recupero, ampio margine alla vegetazione rampicante da interni, allo stile scandinavo Anni 50 con contaminazioni neo-folk.

Immancabili le influenze décor francesi e le carte da parati trompe l’oeil, ma vedremo soprattutto meno standardizzazione e tanta progettazione sartoriale.

Pareti color terracotta

Con le sue origini minerali, richiama l’omonimo materiale ceramico cotto al forno, ed è una delle tonalità in cima alle preferenze cromatiche del momento. Se la delicatezza del rosa antico per alcuni risulta troppo femminile, la palette terracotta potrebbe essere una valida alternativa.

Questo è sicuramente l’anno che riproporrà le nuance di questa scala cromatica, una palette che ci catapulta immediatamente in Sud America. Luminoso e intenso, il terracotta conferisce intensità e carattere agli spazi e si accosta a tutto ciò che richiama terra, natura, grafiche vegetali e texturizzate, motivo per cui una parete in questa tinta viene ulteriormente completata dalla presenza di piante grasse ed esotiche, da arredi e complementi in materiali naturali come vimini o pietra.

Si parte dal terra bruciata con dentro una punta di rosa ma le varianti abbracciano infinite sfumature: un sottotono pesca, passando per il color salmone fino ad arrivare al marsala e al color ruggine dorato, senza dimenticare il classico rosso mattone.

colori-pareti-2021-terracotta-rosa-ristorante-28-posti-milano-ristina-living-corriere

Al calore di questa sfumatura è possibile combinare una palette fredda o materiali come la resina cementizia, creando contrasti contemporanei ben riusciti.

In cucina, un paraschizzi matt color terracotta farà da contrappunto naturale a una composizione con arredi color cammello e dettagli neri. Un soggiorno moderno con tappeti in fibra naturale, specchi di varie dimensioni, tende dal tessuto materico, accoglierà molto bene una parete di questo colore.

Mentre in camera da letto, scegliere una tinta di terracotta più tenue, polveroso e matt per creare atmosfere più rilassate, sarà la soluzione più consigliata, abbinando arredi in legno naturale e accessori nei toni pesca e blu.
Il codice RAL di una delle sfumature terracotta è 2012. Invece il codice orientativo RGB 226, 131, 95.

Sfumature intense color marrone

Se il terracotta continua a dettare i trend in materia di cromie murali, il marrone si riconferma tra le tendenze e le preferenze del design per arredi e rivestimenti. Nonostante i cliché lo identifichino nello stile classico, la sua vocazione si rivela versatile e rappresenta una base perfetta per comporre una palette ispirata alla terra.

Il marrone è il colore dell’autenticità, del calore, della stabilità e soprattutto richiama la matericità del legno. Offre una gamma di sfumature differenti, che ruota dal corda chiaro al cioccolato e al castagna, senza tralasciare sfumature vicine al color ocra.

Una delle modalità più diffuse per ottenere il marrone consiste nel mescolare il rosso con il giallo, in modo da ottenere l’arancione, a cui aggiungere un piccola percentuale di blu, circa il 5%. Variando le proporzioni delle tre componenti si creano tonalità differenti, che vanno dall’arancio all’ocra fino al color tortora.

colori-pareti-2021-terrosi

Foto Jotun

Il marrone si presta soprattutto per essere usato nelle zone più vissute della casa come il soggiorno e la cucina.

Nelle versioni più scure è una nuance abbastanza impegnativa per le pareti, meglio se applicata in versione boiserie e finitura rustica, in soggiorno o in bagno, magari insieme a un turchese brillante a illuminarlo.

In camera da letto, invece, la scelta può ricadere su una sfumatura sabbia alle pareti, per privilegiare l’aspetto del relax, tessili blu e immancabili comodini e cassettiera vintage in legno massello. Se la testata del letto è in legno, il consiglio è di accompagnarlo a un look total white per rivestimenti, tessuti e biancheria, spezzati da pochi complementi pastello in verde menta e albicocca.

Se diciamo marrone diciamo legno: parquet e arredi rétro per spezzare la tendenza classica, l’uso di altri toni della palette di terra come il bordeaux e il beige, declinati su un arredamento dal design contemporaneo, come un divano a penisola dalle linee nordiche ed essenziali.

Le essenze scure come il ciliegio, restano la prima scelta per una cucina dal sapore rustico contemporaneo, magari con un bancone in legno massello e il piano in marmo o una credenza vintage, incassati tra elettrodomestici in acciaio a vista. In questi casi, per dare luminosità alla stanza, la scelta dei pavimenti ricadrà su toni chiari tra rovere, grigio o cementine.

Certamente il marrone è un colore che va dosato rispettando le regole dell’esposizione e la dimensione degli ambienti: a seconda di questi parametri sarà bene modulare l’intensità della palette di terra che ci consente di scegliere su ampia gamma.

Il codice RGB di un marrone terra di Siena è 135, 78, 57. Invece il codice RAL di un marrone profondo è 8017.

Come abbinare i colori terrosi

Uno dei mood che prosegue nel 2021 sarà quello delle pareti di due colori, con accostamenti sfumature della stessa palette con sottotoni diversi, in modo da creare sottili variazioni e chiaroscuri eleganti. Varie saranno le proposte: boiserie marrone intenso e parete nocciola, combinate ad arredi di una tinta predominante, come un divano azzurro polvere o color ciclamino, o una libreria terracotta su parete ruggine.

Per gli abbinamenti, algono sempre le stesse regole: toni più chiari, tendenti all’argilla e al sabbia, sono indicati in ambienti più ridotti, toni più scuri dal marrone caramellato alle sfumature più profonde sono da preferire in ambienti più grandi e luminosi.

Uno schema cromatico molto rigido crea toni ovattati, ma attenzione: il confine con la monotonia è molto sottile. Ecco perché è sempre preferibile studiare a tavolino accenti e contrasti per creare ambienti che non risultino noiosi.

2. color-terrosi-2021_living-corriere

Foto Beppe Brancato

Tendenza che abbiamo già amato negli scorsi anni e che ritroviamo nel 2021 vede colori pastello che si accostano a nuance più decise e forti, accenti di luce in oro o rame, marmo e calce a vista e, irrinunciabili, complementi neri.

Architetti e designer decidono sempre più di giocare con i contrasti di carte e tessuti, pattern grafici da cui far sbucare ghepardi, paesaggi campestri o geometrie. Anche le pitture murali, se ben accostate, acquistano una matericità inaspettata: satin insieme a superfici lucide, liscio mixato al ruvido.

Quanto al marrone, questa tinta satura si accosta bene a sfumature come il carta da zucchero: un binomio elegante che può essere impiegato per pareti e arredi, con elementi décor in finitura metallica a completare il look. Questo styling si presta anche per svecchiare arredi classici nell’ambiente bagno, tra piastrelle zellige blu balena, sanitari opachi color cappuccino e arredi marrone, che ritroveranno così una nuova identità.

Quali arredi e accessori accostare

Dopo aver dipinto le pareti sui toni terrosi, possiamo dedicarci alla scelta dei complementi e dei tessuti. Puntare su colori del tutto opposti rispetto a un terracotta intenso predominante potrebbe essere una delle soluzioni: cuscini, tende e tappeti albicocca, bianco burro, giallo curry e turchese.

Una mise en place in ceramica rustica sui toni del marrone con motivi floreali, bicchieri di vetro spessi e rigati, runner ricamato di tela panna, è la combinazione ideale per una colazione primaverile, che segua il fil rouge della nostra palette.

La palette del marrone si armonizza soprattutto con materiali come le fibre naturali, il lino, la rafia, la paglia di Vienna. Il marrone scuro ha un aspetto rustico se combinato a tessuti floreali che incontrano lo stile provenzale francese. Se abbinato invece a materiali come con la pelle per un divano e dettagli in acciaio, sarà più vicino a uno stile industrial.

idee-colore-casa-vintage-4.-Fleure-Delesalle-_-QUAI-AUX-FLEURS-paris-2018-foto-Vincent-Leroux-15

Foto Vincent Leroux 

La naturalezza di questa palette non ci fa tralasciare lo stile scandinavo che ritrova la massima armonia nei dégradé di beige e rovere mixati a dettagli in vetro e caldi tessuti bouclé.

Sempre in palette, il legno è un materiale ideale per rivestire le pareti: che si tratti di una boiserie in rovere anticato impreziosita da applique vintage, di pannelli in legno naturale effetto plissé o di schermi divisori, il legno è una soluzione tra il funzionale e il decorativo che infonde calore e mantiene allo stesso tempo l’atmosfera rilassata.

GUARDA ANCHE:

Color bordeaux per arredare e decorare

Color corallo, good vibes sulle pareti di casa

Come scegliere il colore delle pareti

Fonte: https://living.corriere.it/arredamento/decorazione/colori-pareti-2021-terrosi/

Autore dell'articolo: living.corriere.it