I grattacieli più alti del mondo: la top ten del 2021

Chi vuole vivere vicino alle stelle – e ha un conto in banca a sei zeri – può acquistare un appartamento all’interno della Central Park Tower, il “condominio” più alto del globo. La costruzione di questa scheggia di vetro di 472 metri è stata ultimata nei primi mesi del 2020 e la sua silhouette longilinea si è affiancata a un altro gigante per abitare a pochi passi dal parco, il 432 Park Avenue, la torre più sottile mai costruita.

Ma gli edifici residenziali non svettano tanto quanto i grattacieli per uffici o quelli a destinazione mista. Per prendere le misure ci sono vari metodi: il più diffuso prevede che si vada dal pavimento finito dell’entrata più bassa situata al piano terra fino alla cima della parte più elevata, indipendentemente dai materiali o dalla funzione; pertanto le antenne concorrono a pieno diritto a definire il risultato finale.

Nei primi 10 posti della classifica ci sono costruzioni sparse tra gli Stati Uniti, il Medio Oriente e l’Asia:

  1. 828 metri, Burji Kalifa, Dubai
  2. 632 metri, Shanghai Tower
  3. Abraj Al Bait, La Mecca (Arabia Saudita)
  4. 555 metri, Ping An Finance Center, Shenzen (Cina)
  5. 554,5 metri Lotte World Tower, Seoul
  6. 514 World Trade Center o Freedom Tower, New York
  7. 530 metri, Guangzou CTF Financial Center (Cina)
  8. 528 metri, China Zun, Pechino
  9. 508 metri, Taipei 101, Taiwan
  10. 492 metri per lo Shanghai World Financial Center
04 Grattacieli più alti del mondo_Ph Nick Merrick

Burji Kalifa di Dubai. Foto Nick Merrick

Se in passato la medaglia d’ora è appartenuta a famosissimi giganti made in USA – l’Empire State Building di NYC prima, la Willis Tower di Chicago poi – dal 2010 il numero uno è il Burji Kalifa di Dubai, con suoi 828 metri. Seguito sul podio dalla cinese Shanghai Tower e la post-moderna Abraj Al Baid a La Mecca, vertiginosa torre con orologio a “spuntata” a poca distanza dal sito sacro islamico della Pietra Nera. Solo al sesto posto il celebre One World Trade Center di New York.

In un futuro non troppo lontano ci saranno delle straordinarie new entry. Su tutte la Jeddah Tower che, prossima al completamento, abbatterà il simbolico traguardo di un chilometro di altezza con i suoi 1008 metri totali. La tensione verticale e la voglia di sfidare i limiti non conoscono tregua e sembra che sia in fase di progettazione l’utopica Sky Mile Tower: 1700 metri dal suolo per un colosso ecosostenibile, resistente al più forte dei terremoti, che dovrebbe sorgere a Tokyo.

E in Italia? Le misure sono decisamente più ridotte ed è Milano la città che vanta lo skyline da record, con ben 11 edifici che superano i 100 metri. Si trova qui il palazzo più alto del Paese – la Torre Isozaki, sede della società Allianz, 249,2 metri compresa l’antenna – e la residenziale Torre Solaria che batte le altre abitazioni con i suoi 143 metri, salendo oltre la Madonnina.

GUARDA ANCHE:

Le foto di architettura più belle del 2020

Bosco Verticale: 10 curiosità da sapere

Il grattacielo in legno più alto del mondo

Fonte: https://living.corriere.it/tendenze/architettura/grattacieli-piu-alti-del-mondo/

Autore dell'articolo: living.corriere.it