Jacquemus: i nuovi uffici a Parigi, tra grandi maestri e polemiche social

Trent’anni il 16 gennaio e il suo brand Jacquemus già nel gotha della moda, lo stilista francese Simon Porte usa il suo profilo Instagram da oltre 3 milioni di follower per raccontare la sua vita privata. Tra scatti d’amore e gite fuori porta, compresa una capatina a Palais Boulle di Pierre Cardin – e lanciare in maniera informale e diretta tutte le più grandi novità che riguardano il suo brand.

Così, nei giorni scorsi, è stato naturale presentare al pubblico attraverso dei post la nuova sede della maison, all’interno di un elegantissimo palazzo haussmanniano nell’VII arrondissemént parigino.

Gli scatti, accompagnati dalla caption “Bonjour Jacquemus, Welcome to our new building”, hanno istantaneamente fatto il giro della rete. Sono piovuti like e commenti di apprezzamento, ma su tutti è balzato in vista il post polemico della piattaforma digitale dedicata al design say hi to_ che ha accusato Jacquemus di aver copiato senza citarlo il lavoro degli architetti Hans e Wassily Luckhardt.

Il profilo ha notato che la scrivania in metallo lucido sorretta da colonne dell’ingresso è molto simile a quanto realizzato dai fratelli tedeschi per una villa fuori Berlino. A placare l’attacco è arrivata tempestiva una story del couturier francese che, con semplicità, ha spiegato che il suo voleva essere un omaggio ai fratelli tedeschi e non un plagio.

“Bene o male purchè se ne parli” dice la saggezza popolare e, nel caso di questo progetto, l’effetto a cascata ha aumentato esponenzialmente la visibilità del nuovo quartier generale. Battibecchi a parte, quello che colpisce degli interni di Les Bureaux è l’estrema leggerezza delle sale, dove nulla è lasciato al caso.

Disegnate da Jacquemus in persona, sono un universo, ricco di citazioni colte e pezzi di design raffinati, su tutti complementi da collezione firmati, tra gli altri, da Bellini, Paulin e Mendini. Eleganti e minimaliste, le varie aree rispecchiano lo stile radicale e destrutturato degli abiti, gli spazi aperti nella corte privata e sul tetto diventano luoghi di pausa perfetti per la futura organizzazione di eventi.

dove:

Fonte: https://living.corriere.it/tendenze/design/jaquemus-uffici-parigi/

Autore dell'articolo: living.corriere.it