Chelsea Roc Nation

Nel processo di crescita si inserisce la scelta di ampliare gli uffici e spostarsi in spazi maggiori, ma soprattutto di affidare l'incarico a un architetto come Beers, conisciuto nel settore dell'hospitality, con clienti come Four Seasons Hotels, The Ritz-Carlton Hotel Company e Jean-Georges Vongerichten. Ed è proprio l'esperienza di Beers che è stata richiesta per gesire gli oltre 2700 metri quadrati su quattro piani, con altri quasi mille metri quadrati all'aperto per il quartier generale di Roc Nation.

Spiega Beers: "Questo è un edificio straordinario dalle ossa incredibili", riferendosi al blocco di nove piani certificato Leed Silver che Morris Adjmi Architects ha completato nel 2018. "Ho immaginato una vera atmosfera del centro di New York, ma anche calda e residenziale." Per non parlare del mood da galleria d'arte contemporanea, dal momento che Jay Z possiede una collezione d'arte di livello internazionale, con pezzi di Jean-Michel Basquiat, Keith Haring, Roy Nachum e Mickalene Thomas, tutti esposti al Roc Nation.

Fonte: https://www.internimagazine.it/news/chelsea-roc-nation/

Autore dell'articolo: internimagazine.it