Believing in the Future

sette vincitori dell'edizione 2020 del Premio Giovani Imprese sono: Giuseppe Buccinnà per la categoria Moda; Colé Italia -Design; Faraone Mennella - Gioielleria; Pepe in Grani - Alimentare; Konner - Velocità; Casa Fantini - Hotellerie & Wellness; Respectlife - Innovation.

I sette brand (italiani, con presenza anche all’estero) sono stati nominati dalla presidenza di Altagamma sulla base di tre finalisti per ciascuna categoria identificati da un Advisory Board composto da autorevoli professionisti esperti dei diversi settori: Silvia Baruffaldi, Auto&DesignGilda Bojardi, InterniAlba Cappellieri, Museo del Gioiello Vicenza; Cesare Cunaccia, giornalista e docente; Luca Dini, AD Italia e TravellerBarbara Lunghi, Borsa Italiana; Livia Peraldo Matton, Elle Decor ItaliaNicoletta Polla-Mattiot, How to Spend ItIl Sole 24 OreFernanda Roggero, Il Sole 24 OreMaurizio Rossi, H-Farm e Sara Sozzani Maino, Vogue Italia e Vogue Talents.

Le categorie riflettono i diversi settori presenti in Altagamma e la trasversalità delle industrie culturali e creative high-end. Per questa edizione è stata introdotta una nuova categoria: il premio Innovation dedicato a realtà che hanno rivoluzionato approcci o modelli di business in ambiti diversi – tecnologie/digitale, sostenibilità – ma di interesse per le imprese culturali e creative.

Il Premio Giovani Imprese - Believing in the Future offre ai vincitori una serie di benefici: Membership annuale ad Altagamma per partecipare alle iniziative della Fondazione e Mentorship ad hoc costituita da una serie di incontri con le imprese socie di Altagamma; assessement individuale e partecipazione a percorso formativo online da parte di Borsa Italiana; accesso al programma di training da parte di Elite; corsi di formazione executive da parte di SDA Bocconi.

Fonte: https://www.internimagazine.it/news/altagamma-premio-giovani-imprese/

Autore dell'articolo: internimagazine.it