Rossana investe nel retail con un nuovo concept

Rossana investe nel retail con un nuovo concept

Rossana, brand di Colombini Group al quale fanno capo anche Febal Casa, Colombini Casa e Colombini Group Contract, rinnova il punto vendita di Milano, in via Turati 6 secondo un nuovo concept che vuole essere il progetto pilota dei flagship che l’azienda aprirà in alcune grandi metropoli internazionali, nonostante un periodo storico complicato per il retail mondiale oggetto di importanti restrizioni legate al Covid-19. “La nostra decisione è dettata da una volontà di pensare in positivo – dichiara a Pambianco Design Emanuel Colombini, presidente di Colombini Group – Pensiamo che nell’arco del 2021 si potrà tornare a viaggiare e lo store fisico tornerà ad essere protagonista. Ma soprattutto il nuovo concept rappresenta il nostro dna che, all’interno dei punti vendita nel mondo, farà conoscere i nostri valori e comunicherà il nostro prodotto correttamente contestualizzato. Si racconterà la nostra attenzione alla ricerca per l’innovazione, all’utilizzo della materia allo stato puro, alle sperimentazioni materiche ispirate alla natura. Per Rossana ciò si traduce nell’uso di pietre, legni e metalli enfatizzati da un design essenziale”.

La nuova immagine, pensata dall’art director di Rossana Simona Tagliaferri, contemporanea, essenziale e giocata su colori complementari, dà vita a un’ambientazione semplice, pura e naturale, data dalla totale assenza del superfluo che si contrappone a una parete di travertino intrecciato. Nello spazio milanese, che si sviluppa su due livelli, con una superficie totale di circa 200 metri quadrati, il piano terra ospita Isøla, il nuovo modello di cucina presentata al pubblico nelle varianti Milano e Singapore e altri modelli must del brand mentre una scala di metallo dallo stile industrial permette l’accesso al piano inferiore dedicato a materioteca e meeting room.

Il nuovo concept rinnoverà i monomarca già esistenti del brand per poi dar vita a nuovi punti vendita: uno a Parigi in fase di apertura e, nel corso del 2021, uno a Miami e uno a Bangkok in Thailandia che sarà “il primo monomarca Rossana in Asia e speriamo dia il via a una lunga serie – aggiunge Colombini -. Cina, Vietnam e India sono le prossime candidate sul mercato asiatico”.

Oltre al brick-and-mortar il Gruppo intende implementare i servizi digitali a partire dagli showroom virtuali: “Siamo partiti con la versione virtuale degli showroom dei nostri store Febal Casa e stiamo strutturandoci, anche alla luce del prosieguo dell’emergenza sanitaria, per estendere questo approccio e tutte le iniziative digitali a tutti i marchi, compresa Rossana” – spiega a Pambianco Design Giovanni Battista Vacchi, amministratore delegato del Gruppo Colombini.

L’azienda che ha chiuso il 2019 con un fatturato di 170 milioni di euro e una rete di negozi monomarca che ha raggiunto quota 164 punti vendita sta affrontando con coraggio le difficoltà legate alla persistente pandemia: “Non possiamo negare che non ci sia preoccupazione per la pandemia in corso – spiega l’AD – dobbiamo scongiurare un secondo lockdown. La chiusura totale nei mesi di marzo, aprile e maggio ha causato un profondo disagio a tutte le aziende, sebbene il settore dell’arredo abbia sofferto meno grazie a una rinnovata percezione dell’importanza di investire nella casa. Va preservata naturalmente la salute ma bisogna considerare anche l’aspetto economico”. Il Gruppo Colombini ha affrontato questi mesi in lieve sofferenza rispetto ai propri budget ma meno rispetto ad altre aziende e ad altri settori. Grazie ad alcune iniziative messe in atto prevede di chiudere il 2020 con un fatturato in linea con il 2019 e, scongiurando l’ipotesi di ulteriori lockdown, di tornare a crescere nel 2021. “Siamo riusciti a lavorare e a lanciare sul mercato nuovi prodotti, anche per l’home office, tema estremamente attuale in tempi di smartworking – prosegue l’AD – e abbiamo tenuto aperto tutto il mese di agosto per poter dare ai nostri clienti e dealer la possibilità di raccogliere ordini durante il mese di solito dedicato alle ferie”.

Il Gruppo Colombini realizza circa l’85% del fatturato in Italia e il 15% all’estero, principalmente in Europa, Cina, Medio Oriente e America. “Il nostro mantra è tenere forte la nostra roccaforte italiana – afferma Vacchi – Per noi il mercato domestico, la difesa del territorio, l’acquisizione di ulteriori quote di mercato in Italia sia nei multibrand come Colombini sia nei monobrand come Febal Casa sono importantissimi. Per Rossana l’obiettivo è far crescere il mercato domestico che ad oggi rappresenta circa il 30 per cento”. L’AD confermando come tutti i mercati abbiano sofferto per il coronavirus, soprattutto per le restrizioni sui viaggi, spiega l’intenzione nel medio termine di penetrare maggiormente i mercati europei di lingua francofona, l’Asia-Pacifico e la Cina dove il Gruppo al momento è presente con una filiale. L’ultimo mercato estero di espansione saranno gli Stati Uniti sui quali il brand Rossana oltre ad aver pianificato l’apertura di un monomarca a Miami si prepara ad aprire, a livello di Gruppo, nel 2022 una filiale per seguire Usa, centro e sud America.

Fonte: https://design.pambianconews.com/rossana-investe-nel-retail-con-un-nuovo-concept/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com