La Triennale della National Gallery of Victoria di Melbourne

100 artisti per il Pianeta, una mostra di arte e design alla Triennale della National Gallery of Victoria di Melbourne

Triennale-National-gallery-of-victoria-Melbourne
La scultura interattiva Quantum Memories, di Refik Anadol, utilizza l’intelligenza artificiale per riprodurre i ricordi dell’uomo sulla natura

Alla Triennale della National Gallery of Victoria (NVG), a Melbourne, dal 19 dicembre 2020 al 18 aprile 2021, si terrà una mostra internazionale di arte contemporanea, design e architettura, con 86 progetti, realizzati da 100 professionisti tra artisti, designer e collettivi, provenienti da diverse parti del mondo.

Arte e design interpretano i problemi emergenti della Terra

Con le loro opere, gli artisti hanno affrontato temi di rilievo a livello globale, selezionati in base al proprio interesse personale. La mostra, divisa nelle 4 aree tematiche illuminazione, riflessione, conservazione e speculazione sul futuro, invita i visitatori a intraprendere un viaggio sensoriale di esplorazione diverso per ogni area tematica.

Scopri il Padiglione dell’Australia alla Biennale di Venezia 2018

Triennale-NVG-Melbourne
A sinistra la scultura di Venere, di Jeff Koons. A destra, un’opera in vernice acrilica blu di Dhambit Mununggurr, la prima artista Yolngu, una tribù aborigena australiana, che partecipa a un evento di così grande spessore

Il futuro della Terra e dell’essere umano è in bilico

Stiamo attraversando un periodo storico in cui problemi di origine sociale, economica e ambientale sono all’ordine del giorno. E così, in un tempo dove niente è più certo, arte e design aiutano l’uomo a dar voce ai suoi pensieri e alle sue preoccupazioni. Pensieri e preoccupazioni che in fondo accomunano un po’ tutti.

Pittura, scultura, design, architettura, moda, fotografia. Nella mostra della Triennale 2020 alla National Gallery of Victoria di Melbourne, ogni artista esprime con modalità creative differenti, la sua visione del mondo. Le opere invitano a riflettere anche sul futuro, sulla possibile evoluzione dell’uomo, come potrebbe essere e come ci piacerebbe che fosse.

Triennale-NVG-Melbourne
L’installazione di Kengo Kuma e Geoffrey Nees è realizzata con il legno degli alberi morti durante il Millennium Drought, il lungo periodo di siccità che colpì l’Australia tra la fine del Novecento e i primi anni del 2000. Appeso alla parete Dialogue, il dipinto dell’artista sudcoreano Lee Ufan, realizzato nel 2017

Tony Ellywood, Direttore della National Gallery of Victoria, ha dichiarato:”Artisti, designer e architetti del XXI secolo svolgono un ruolo fondamentale nel dare forma al nostro immaginario collettivo, alle nostre paure e aspirazioni. Viviamo tutti in un mondo in continuo mutamento: non c’è mai stato un momento più importante di questo per celebrare le capacità umane.”

Gli artisti alla Triennale 2020 della National Gallery of Victoria

Tra gli artisti di fama internazionale che esporranno alla Triennale 2020 della National Gallery of Victoria ci sono: Faye Toogood, Liam Young, JR, Kengo Kuma, Patricia Urquiola e Adam Nathaniel Furman, Aïda Muluneh, Alicja Kwade ,Cerith Wyn Evans, Dhambit Mununggurr, Fred Wilson , Hannah Brontë , Jeff Koons, Misaki Kawai, Porky Hefer e Refik Anadol. Molte delle loro opere in esposizione sono inedite, preparate appositamente per l’occasione.

Il polpo dell’artista sud africano Porky Hefer è largo 14 metri, ed è  stato costruito con mozziconi di sigarette infeltriti giganti. Le creature marine mutanti di Porky Hefer denunciano l’inquinamento oceanico, un fenomeno che secondo Hefer potrebbe interferire sull’evoluzione delle specie animali

 

Fonte: https://www.designdiffusion.com/2020/10/30/triennale-national-gallery-of-victoria-di-melbourne/

Autore dell'articolo: designdiffusion.com