Quando scegliere un termosifone dal design orizzontale

I moderni termosifoni di design possono essere installati in orizzontale o in verticale a seconda dello spazio disponibile, della superficie della stanza da riscaldare e delle necessità scenografiche.

La configurazione orizzontale si trova solitamente sotto la finestra. Questa posizione era determinata dal ridotto isolamento termico di quella porzione di parete, dovuta all’apertura vetrata. Nelle abitazioni contemporanee, ben coibentate e con serramenti a risparmio energetico, questo non ha più ragion d’essere. Ma la posizione è rimasta la stessa, un po’ per non spostare gli impianti idraulici, un po’ perché è una parete che rimane libera, per avere accesso alla finestra, e così il radiatore può lavorare nel migliore dei modi.

La moderna produzione di termosifoni ad alto rendimento consente comunque la facile sostituzione di un vecchio calorifero con un moderno radiatore orizzontale che, oltretutto, ha una spiccata vocazione al design. 

Già in passato, i termosifoni modulari, lunghi e bassi, si integravano con l’arredo: verniciati di nero per gli ambienti industrial e gli uffici, e integrati con una lunga panca per riscaldare l’ambiente con ‘effetto stube’.

Termosifone, vantaggi del design orizzontale

Per capire quale sia la tipologia migliore per la propria casa, bisogna tenere in considerazione le caratteristiche delle stanze (forma, dimensione, esposizione), la  temperatura da raggiungere (diversa da un bagno o un soggiorno), dimensioni del radiatore e tipo di riscaldamento. Tutti elementi che saranno valutati dal tecnico incaricato.

Ma anche la scelta di un termosifone dal design orizzontale piuttosto che verticale ha conseguenze sul riscaldamento. Il calore, infatti, tende naturalmente a salire verso l’alto e la collocazione orizzontale del radiatore, meglio se nella parte bassa della parete, lo distribuisce in modo più omogeneo, con una maggior resa termica. 

termosifoni design orizzontali cordivari FrameOR Lynea

Termoarredo FrameOR Lynea di Cordivari

Come il design sfrutta i termosifoni orizzontali

I modelli dal design un po’ speciale sono variamente attrezzati con mensole, scaffali portaoggetti, specchi, e li si può usare in ogni stanza, dall’ingresso al bagno, alla camera dei bambini. 

Anche gli scaldasalviette possono assumere la forma di una mensola, magari dipinta della stessa tonalità della parete per un effetto mimetico. Ma per chi cerca un effetto ancora più minimal oggi si possono trovare termosifoni dal design orizzontali ultrasottili, da appendere al muro come se fosse un quadro.

Termosifoni in acciaio e in alluminio

L’alluminio si scalda velocemente, per questo motivo è indicato per le seconde case. L’acciaio invece ha una maggiore inerzia termica e rilascia quindi il calore più lentamente nell’ambiente. Inoltre, l’acciaio offre maggior scelte strutturali: può essere a colonne, costituito da tubolari oppure a piastra. Materiale duttile e plasmabile, può diventare un elemento d’arredo. I classici termosifoni in ghisa, seppur di grande fascino, sono poco utilizzati nelle abitazioni contemporanee a meno che non si opti per uno stile new classic.

termosifoni design orizzontali antrax Waffle

Sistema modulare Waffle di Antrax

GUARDA ANCHE:

Termoarredo di design

Misure antifreddo

Heat generation

Fonte: https://living.corriere.it/arredamento/finiture/termosifoni-design-orizzontali/

Autore dell'articolo: living.corriere.it