Flou, alla ricerca dell’armonia

Anteprime sì, anteprime no. I protagonisti dei Saloni di Milano fanno scelte diverse, ma Massimiliano Messina, presidente di Flou, è tra quelli che hanno deciso di non aspettare la prossima edizione per rivelare le novità 2020. L’uscita dal lockdown fa emergere ancora di più l’importanza di temi fondamentali come quello dell’ambiente: espresso in parole, suggestioni, lavorazioni, materiali, forme e rivestimenti.

«Siamo curiosi di vedere i cambiamenti che ci riserva il futuro. Quest’anno le nostre proposte puntano su linee più organiche per disegnare ambienti armoniosi. Abbiamo eliminato gli spigoli per forme in sintonia con la nostra tradizione culturale. Non siamo giapponesi in fin dei conti, il nostro immaginario è fatto d’interni, architetture e oggetti elaborati. Io sono siciliano e ho detto tutto», spiega Messina.

living_corriere_della_sera_flou_massimiliano-messina

Massimiliano Messina, presidente di Flou

Forme arrotondate e quindi lavorazioni più complesse per realizzare i dettagli di uno schizzo e poi un prodotto duraturo. «Non abbiamo paura di essere copiati, modifichiamo le nostre produzioni e ci avvaliamo di professionisti e artigiani che imprimono la loro sapienza in ogni fase della lavorazione. Si inizia con: ‘Lo chiedo a te che sei il migliore’ e quasi sempre si trova il modo di fare quello che prima non si poteva. Come con la lampada Gea di Natevo, un omaggio al pianeta realizzata con tubi di Pirex curvati».

GEA_lamp-BALLOON_table

Lampada Gae di Natevo

Al di là dei rimandi alla natura, mai come ora al centro del dibattito, è evidente la voglia di accogliere nuove consapevolezze, ma soprattutto di farle diventare prodotti di qualità. «Prima succedeva tutto fuori e pensavamo di poter ridurre all’osso gli spazi abitativi, ma recentemente abbiamo capito che dobbiamo rivederli per accogliere una socialità e una privacy diversa, che riguarda tutta la famiglia, con prodotti che ci accompagnino nella vita».

Fonte: https://living.corriere.it/tendenze/design/flou-alla-ricerca-dellarmonia/

Autore dell'articolo: living.corriere.it