Al Faja Lodge, un boutique hotel nel cuore del deserto

Non è un miraggio l’Al Faja Lodge, il boutique hotel con SPA realizzato dallo studio ANARCHITECT  nel cuore del deserto del Sharjah, negli Emirati Arabi

Lo studio di architettura ANARCHITECT, con base a Londra e Dubai, ha completato la realizzazione dell’Al Faja Lodge, un boutique hotel contemporaneo con SPA, nel mezzo del deserto del Sharjah, ai piedi del Monte Alvaah (Emirati Arabi Uniti). L’edificio fa parte della Sharjah Collection, una serie di boutique hotel posizionati strategicamente in diversi punti del deserto del Sharjah.

Scopri qui il nuovo concetto di hospitality del 25hours The Circle Hotel di Colonia

Qui, invece, il Palazzo Experimental di Venezia

al-faja-lodge.jpg

Gli spazi dell’Al Faja Lodge, prima e dopo il rinnovo

L’Al Faja Lodge sorge all’interno di due edifici degli anni ’60 di un solo piano, occupati negli anni precedenti da una clinica, e successivamente da una drogheria. ANARCHITECT ha re-immaginato questi spazi trasformandoli con successo in un hotel boutique con ristorante, aggiungendo alle strutture pre-esistenti anche un edificio termale.

Il progetto di riqualificazione e ampliamento degli spazi ha creato volutamente uno stacco ben definito tra le vecchie strutture e quelle nuove. L’acciaio CorTen utilizzato per gli strati aggiuntivi, infatti, è volutamente in contrasto coi tessuti originali degli edifici.

L’hotel comprende una sala da pranzo, una sala di ricevimento, una biblioteca, il tutto impreziosito da una terrazza sul tetto, e una pozza del fuoco. Le camere, cinque in tutto, sono provviste di lucernario per ammirare il cielo stellato; nella luxe room, inoltre, c’è la possibilità di godere del panorama attraverso una terrazza privata posizionata sul tetto. La SPA, costruita in un secondo momento, offre una piscina all’aperto e tre percorsi termali con il sale. La reception e il ristorante, distaccati dalle camere e dalla SPA, si trovano sul lato opposto della strada.

boutique-hotel-emirati.jpg

Un’architettura attenta alle condizioni climatiche locali, che assorbe e contempla la natura circostante

L’Al Faja Lodge si trova nel cuore del deserto, in un punto dove in estate fa estremamente caldo, e l’esposizione al sole è intensa e prolungata. Ma in loco, sono comuni anche piogge e tempeste di sabbia, oltre che un brusco calo della temperatura durante le ore notturne. ANARCHITECT, considerando i  fattori climatici degli Emirati Arabi, e l’esigenza di un boutique hotel, ha cercato di realizzare una struttura il più possibile resistente e duratura, grazie anche all’utilizzo di materiali adatti a coesistere con la natura circostante.

boutique-hotel-emirati.jpg

La struttura è stata realizzata con pietra locale e cemento, materiali per natura resistenti alle estreme fluttuazioni di temperatura del posto. Per quanto riguarda le superfici, invece, sono stati scelti l’acciaio corTen, l’alluminio e i legni robusti come il teak, che oltre a donare raffinatezza agli interni, garantiscono sempre una certa longevità. [Text Carlotta Russo-Foto Fernando Guerra]

Scopri qui il nuovo concetto di hospitality del 25hours The Circle Hotel di Colonia

Qui, invece, il Palazzo Experimental di Venezia

Fonte: https://www.designdiffusion.com/2019/12/18/al-faja-lodge-un-boutique-hotel-nel-cuore-del-deserto/

Autore dell'articolo: designdiffusion.com