Ducasse sceglie Pedrali per il suo 1° ristorante a Dubai

Ducasse sceglie Pedrali per il suo 1° ristorante a Dubai

L’Emerald Palace Kempinski, in una posizione centrale e situato sulla mezzaluna occidentale di Palm Jumeirah, è stato scelto dal pluristellato chef francese Alain Ducasse per l’apertura del suo primo ristorante a Dubai.

Distribuito su tre livelli, forte di una variegata offerta gastronomica, il miX Dubai è il più grande locale di proprietà dell’omonimo gruppo e conta più di quattrocento posti a sedere. Inaugurato a dicembre 2018, il progetto è il risultato della stretta collaborazione tra lo chef e Manuel Clavel, dello studio di architettura Clavel Arquitectos.

Il ristorante si contraddistingue per un ambiente lussuoso e sofisticato, con vista fronte mare, interni futuristici e terrazze esterne in tonalità naturali. Nella sala del miX Restaurant, le cui finiture vogliono essere una rivisitazione in chiave moderna dello stile architettonico islamico del Muqarnas, è impossibile non notare il gigantesco uovo dorato, che pare fluttuare al centro della stanza culminando all’interno della cupola dell’hotel. Ispirato alle preziose uova Fabergé, misura 20 metri di altezza per 10 metri di diametro, si sviluppa lungo i tre piani del ristorante e, tramite un ascensore privato, garantisce l’accesso ad un’area esclusiva dedicata a una clientela selezionata.

Il miX bar and lounge offre un’esperienza culinaria variegata: gli ospiti possono infatti sorseggiare un drink o gustare deliziose tapas in un ambiente elegante, dall’atmosfera rilassata. Infine, le terrazze consentono di sedersi all’aria aperta e di godere delle splendide viste sullo skyline di Dubai.

Per gli interni del miX Restaurant sono stati scelti gli arredi Pedrali: le collezioni Ester, Vic e Laja. Prodotti raffinati dalle tonalità tenui, che rispettano perfettamente il fondale neutro in cui vengono presentati i piatti dello chef Ducasse.
Le poltrone e gli sgabelli Ester disegnati da Patrick Jouin, in pelle beige, sono caratterizzati da eleganza, ergonomia e funzionalità e arredano la sala da pranzo e l’area lounge. Le forme sinuose e morbide, l’attenzione al dettaglio delle raffinate gambe in pressofusione d’alluminio e l’assoluto comfort garantito da una seduta realizzata in schiumato poliuretanico con cinghie elastiche, contribuiscono a rendere ancor più accoglienti le sale per vivere un’esperienza unica.
Gli sgabelli Vic, disegnati da Patrick Norguet, garantiscono alti livelli di comfort grazie alle dimensioni generose della seduta imbottita e alla sensazione di leggerezza trasmessa dal caratteristico schienale fissato al sedile solo alle estremità. Completano l’arredamento le poltrone Laja, disegnate da Alessandro Busana, e i tavoli della collezione Dream.

Fonte: https://design.pambianconews.com/ducasse-sceglie-pedrali-per-il-suo-1-ristorante-a-dubai/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com