Homi Outdoor verso Fieramilanocity e Horeca

Homi Outdoor verso Fieramilanocity e Horeca

Dalla prima edizione del nuovo format annuale Homi Outdoor, tenutosi Fieramilano Rho dal 13 al 16 settembre, arrivano interessanti notizie sul debutto della fiera e sulla sua pianificata evoluzione, già dal prossimo appuntamento a settembre 2020. Prima fra tutti, l’intenzione di spostare la manifestazione nel quartiere fieristico in centro città, a Fieramilanocity “perché vogliamo favorire una connessione più stretta con la città”, spiega a Pambianco Design, il direttore della manifestazioni di Fiera Milano, Simona Greco. “Saranno organizzati anche eventi a corollario – prosegue – e la ricerca si intensificherà nell’ambito dei materiali adatti per l’In&Out“, ovvero utilizzabili al chiuso e all’aperto grazie a caratteristiche di resistenza agli agenti atmosferici.

Percorrendo i tre padiglioni allestiti per questo spin-off (18, 22 e 24) emerge l’attenzione della rassegna verso l’eco-sostenibilità con la presenza di aziende che cercano di integrare un atteggiamento rispettoso verso l’ambiente all’interno dell’intero ciclo produttivo, dalla scelta dei materiali per i prodotti, alle tecnologie usate per la loro realizzazione fino al processo di smaltimento.

Uno spazio per riflettere sulla nuova progettualità sostenibile arriva dalla Design competition: un contest che ha invitato i partecipanti a pensare e prototipare prodotti e progetti con valenza sostenibile, i cui risultati saranno presentati a Expo Dubai 2020.

“Il debutti di Homi Outdoor ha registrato un buon riscontro da parte dei visitatori, molti dei quali provenienti dall’estero. Importante la presenza di buyer americani, di Dubai e canadesi”, afferma Greco. Quest’ultimo Paese il mondo casa e food è una realtà che si sta aprendo adesso, attraversando un vero e proprio boom.

La “start-up” Homi Outdoor a lungo termine potrebbe valutare una collaborazione con le manifestazioni dedicate all’Horeca di Fiera Milano, come Host: “All’interno di Fiera Milano, sul mondo del lifestyle, abbiamo due grandi filoni sui quali cerchiamo di rinnovarci di continuo cercando di anticipare le tendenze – afferma Greco – che sono da una parte il food e l’hospitality e dall’altra l’in&out, ovvero ciò che riguarda la casa e il benessere della persona dentro e fuori casa cercando di superare il confine tra “dentro” e “fuori”. Alcuni arredi e complementi diventano così utilizzabili sia al chiuso che outdoor, sia nel residenziale che nell’hospitality. Le proposte non sono più rivolte solo alla casa ma alla persona”.

Da parte degli espositori, destinati ad aumentare dalle prossime edizioni, l’atteggiamento verso la nuova proposta è di sostegno perché permette loro di confrontarsi anche con un mondo retail diverso. “Nella prossimo edizione lavoreremo tanto sugli studi di architettura, sul gruppo di acquisti del mondo dell’Horeca, sulle catene alberghiere – spiega Greco – L’oggettistica della casa non ha necessità di restare solo nella casa, deve allargarsi ad altri ambienti che stanno lavorando per diventare sempre più caldi e accoglienti. Per trasmettere un senso di intimità pur nel lusso”.

Compagno di debutto è anche lo spin-off di Fashion&Jewels, sezione dedicata ai bijoux di Homi. Il segmento moda è stato staccato dalla manifestazione Homi per seguire le scadenze del fashion. Sarà infatti di scena nella settimana precedente la fashion week milanese di febbraio e settembre, specifica sull’alto di gamma, oltre ad essere contemporanea a Micam e Mipel, per affiancare l’accessorio moda a completamento dell’offerta. Vogliamo diventare la settimana dell’accessorio moda: scarpa borsa, bijoux e piccoli accessori moda ma abbiamo lasciato il prefisso Homi perché ci rivolgiamo anche ai concept store che hanno il multiprodotto.

Fashion&Jewels nell’edizione di febbraio si staccherà completamente dal progetto ‘casa’ perché sarà contemporaneo solo a Micam e Mipel, con una logistica dei padiglioni più ravvicinata.

L’edizione di Homi di gennaio resterà, invece, quella tradizionale con tutto il mondo del festivity, della decorazione più classica e del tablewear ma sempre in ottica in&out “perché devo poter apparecchiare bene anche in esterni”, conclude Greco.

Fonte: https://design.pambianconews.com/homi-outdoor-verso-fieramilanocity-e-horeca/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com