Una casa per le Birkenstock

L’abito non fa il monaco, ma la casa sì. E anche lo showroom perché sempre più spesso diventa un modo per raccontare un brand e i suoi valori. Così Birkenstock 1774 ha voluto sottolineare come le sue calzature siano ormai un grande classico andando a trovare casa nel cuore di Parigi, in Rue Saint-Honoré, all’interno di un un tipico appartamento parigino haussmaniano.

I 170 mq di boiserie alle pareti, caminetti in pietra e pavimenti in parquet sono stati arredati da Nick Vinson di Vinson & Co che ha fatto una ricerca in giro per l’Europa per scovare arredi, decorazioni e mobili vintage, in una palette di legno caldo e pelle invecchiata. A questa selezione si aggiungono tavoli in quercia di Philipp Mainzer a cui sono stati abbinate le sedie Cab disegnate da Mario Bellini nel 1978 o le sedie Medea anni 1950 in compensato di Vittorio Nobili e, negli uffici esecutivi, sedie di Charles e Ray Eames appositamente scelte per la loro morbida imbottitura usurata. Ma anche pezzi contemporanei come le sedie Roly-Poly di Fay Toogood, gli sgabelli Tri-Angle di Aldo Bakker o gli oggetti per la tavola di John Pawson.

Fonte: http://living.corriere.it/city-guide/negozi/showroom-parigi-birkenstock/

Autore dell'articolo: living.corriere.it