Antolini, ufficio e showroom a Milano con Officina della Scala

Antolini, ufficio e showroom a Milano con Officina della Scala

Ph. Andrea Butti

Antolini, realtà attiva da oltre 60 anni nel settore delle pietre naturali a livello mondiale, e Officina della Scala, che opera nell’ambito della progettazione immobiliare di lusso proponendo soluzioni d’arredo e realizzando contract con servizio “chiavi in mano”, si presentano uniti in partnership in un progetto innovativo: il nuovo Office / Showroom Officina della Scala e Antolini. “Nella mia gioventù sono cresciuto nel Texas della “Brianza” – dichiara Giorgio Pozzi, CEO di Officina della Scala – dove al posto dei pozzi di petrolio la nostra peculiarità era costituita da Pmi e artigiani del mobile, alcuni dei quali sono oggi tra i più grandi brand del mondo. Cinque anni fa, ho incontrato Carlo Alberto Scarpolini di Antolini, un grande conoscitore del settore e persona dagli straordinari valori umani; grazie a lui ho conosciuto un’azienda magnifica, un riferimento assoluto nel mondo del progetto. In seguito, insieme ad Alberto Antolini, visionario di grandissimo spessore e intelligenza, e Francesco Antolini, presidente della società, abbiamo pensato di creare un centro in Milano dove architetti, designer e privati possano dare una forma e una sostanza alle loro visioni e ai loro desideri”.

Questo esclusivo spazio al 19 della via Privata Giampietro Lucini, progettato da Alessandro La Spada e curato negli interni da Antonella Frezza, art director di Officina della Scala, è pensato come meeting point per designer, architetti, grandi committenti e representative owners che ambiscano a progetti di elevato valore in cui sia protagonista la pietra naturale. “In Officina della Scala, abbiamo trovato un perfetto interprete del valore assoluto della pietra naturale – afferma Alberto Antolini, CEO di Antolini Speriamo che questa partnership sia solo l’inizio di un lungo percorso, in grado di condurre la pietra naturale ad essere protagonista di una progettualità sempre più ambiziosa ed elevata”.

Le materie prime, con le quali Antolini realizza prodotti che vende in oltre 60 Paesi, provengono soprattutto dalle cave di proprietà in Brasile, da alcune cave in esclusiva e da cave con le quali l’azienda ha siglato accordi di ‘prima scelta’.

All’interno dello spazio, progettisti e clienti potranno visionare una selezione di ricercati materiali Antolini. Le pietre naturali sono infatti qui esposte, oltre che in kit di campionature, anche a parete: inseriti in grandi display materiali come Irish Green, Dalmata o Quarzite Michelangelo, posati a macchia aperta. I clienti potranno quindi vivere l’esperienza della Stone Gallery dell’azienda con sede a  Cavaion Veronese (Vr) direttamente a Milano con proposte che mettono in risalto le differenti lavorazioni delle pietre naturali che spaziano dall’incisione con tecnologia ‘hydro’ alla spazzolatura con diamanti, passando per l’incisione a graffio e laser. Di grande effetto estetico la retroilluminazione di pannelli sottili fino a 2 millimetri con la quale Antolini ha vinto la sfida di far passare la luce attraverso un materiale inaspettato.

Non solo: le pietre naturali Antolini sono anche proposte in alcune applicazioni, come la parete in Patagonia backlit, che fa da sfondo al primo locale dello showroom come una sorta di quinta, il bagno in Dover White alluminate e l’elegante tavolo in Python Black che permette di cogliere le potenzialità della pietra naturale anche per arredi e complementi d’arredo.

Lo showroom è realizzato nel contesto della cornice di Art Building, nuovo complesso residenziale volto alla riqualificazione dell’area Greco-Pirelli. Suddiviso in monolocali e bilocali, con viste sullo skyline milanese, il palazzo propone anche alcuni appartamenti impreziositi da selezionati materiali Antolini: da Blue Agate a Dalmata, da Crystal Agate ad Azul Macaubas, o ancora da Patagonia a Jurassic Brown.

Fonte: https://design.pambianconews.com/antolini-ufficio-e-showroom-a-milano-con-officina-della-scala/

Autore dell'articolo: design.pambianconews.com